• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2005

In un “clima” che cambia

L’intero pianeta subisce l’influenza delle correnti tropicali. I cambiamenti climatici che i caldi soffi del El Nino producono ai tropici, si ripercuoL’intero pianeta subisce l’influenza delle correnti tropicali. I cambiamenti climatici che i caldi soffi del El Nino producono ai tropici, si ripercuotono sulle temperature di tutto il globo terrestre. Mutamenti e alterazioni simili a quelle che milioni di anni fa ridisegnarono la geografia terrestre. Almeno secondo il parere dei ricercatori dell’Universita’ autonoma di Barcellona e quella Inglese di Durham. Gli studiosi, come spiega un servizio pubblicato recentemente sulla rivista Geology, hanno condotto uno studio che avrebbe portato a tali conclusioni. I periodi glaciali vissuti periodicamente dalla Terra (ogni cento anni circa), stanno progressivamente diventando più frequenti. L’intervallo calcolato si aggira, (anno più anno meno!) intorno ai 40 mila anni. Questo a partire da un milione di anni fa. Il lavoro di ricerca in cui si è cimentato il team di scienziati ha analizzato, ricostruendo la catena degli eventi, quali siano stati i motivi alla base di questi cambiamenti. Cambiamenti che sono avvenuti in concomitanza al mutamento di temperatura nell’Oceano Pacifico e del clima dei tropici.
Il riscontro del graduale mutamento della temperatura tra l’Oceano Pacifico orientale e occidentale è stato possibile grazie allo studio dei fossili delle acque del Pacifico tropicale. Un mare sempre più freddo bagna le coste delle regioni equatoriali dell’America centrale, mentre lieve la riduzione di temperatura delle acque indonesiane. Da qui prende origine la nota corrente di Walzer. Gli studiosi sono giunti ad affermare che proprio da questi cambiamenti delle correnti atmosferiche hanno alterato i livelli di calore e umidità delle regioni polari, provocando l’espansione delle calotte polari e riducendo l’intervallo delle ere glaciali.

Google+
© Riproduzione Riservata