• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2005

Primo Convegno Nazionale sul Precariato nelle Università e nella Ricerca

Venerdi’ 28 e sabato 29 ottobre 2005, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Ferrara, via Savonarola n. 9 si svolgerà il primo Convegno NaziVenerdi’ 28 e sabato 29 ottobre 2005, nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Ferrara, via Savonarola n. 9 si svolgerà il primo Convegno Nazionale sul Precariato nell’Università e nella Ricerca (www.unipre.net).
Lo stato dell’Università e della Ricerca in Italia determina la necessità di far incontrare le diverse figure precarie operanti al loro interno. Lo scopo del convegno è fotografare la situazione attuale, elaborare una proposta alternativa alla precarietà strutturale che la caratterizza e divulgarne i contenuti agli organi decisionali dello Stato e dell’Università, alle organizzazioni sindacali e all’opinione pubblica. L’urgenza di affrontare tali argomenti oltre che dalla loro intrinseca importanza deriva anche dal progetto di riforma, che aggrava il precariato nell’Università penalizzando in ultima analisi la ricerca in Italia.
Il convegno in sostanza intende:
– Definire le diverse figure precarie che operano all’interno dell’università italiana, quantificare la loro presenza all’interno degli Atenei e identificare i loro compiti.
– Proporre le linee-guida per lo stato giuridico del ricercatore precario ed una piattaforma sindacale per la tutela dei diritti che possa avere valenza nazionale.
– Definire il percorso del ricercatore dopo il completamento della formazione post-laurea.
Nell’immaginario collettivo l’università è una torre d’avorio. Nella realtà dei precari è un albero che affonda le radici nella ricerca per produrre conoscenza, formazione e sviluppo. Ed il 40% di chi lavora e fa ricerca all’interno dell’università italiana sta “come d’autunno sugli alberi le foglie”.

Google+
© Riproduzione Riservata