• Google+
  • Commenta
11 ottobre 2005

Un evento e un Reportage per combattere l’obesità tra ragazzi

Dopo aver raccontato, nel video “In fondo agli occhi” le storie di dolore e di speranza dei bambini affetti dall’atrofia muscolare spinale Werdnig –
Dopo aver raccontato, nel video “In fondo agli occhi” le storie di dolore e di speranza dei bambini affetti dall’atrofia muscolare spinale Werdnig – Hoffmann, l’Associazione Aura Giffoni Festival Team si schiererà di nuovo dalla parte dei bambini che soffrono e in un filmato, firmato come sempre dal regista Manlio K, punterà l’attenzione sul problema dell’obesità. Un vero e proprio reportage che sarà realizzato con la collaborazione del Giffoni Film Festival e della Federazione Italiani Medici Pediatri e che sarà proiettato, in anteprima, in un evento internazionale che, a Giffoni Valle Piana, sarà dedicato proprio al tema dell’obesità. Un convegno di studi che richiamerà esperti da tutta Italia e coinvolgerà studenti, docenti e genitori.
Non è la prima volta che l’Associazione Aura lancia messaggi, tra i più piccoli, a favore della corretta alimentazione così come non è la prima volta che, attraverso la realizzazione di un video, l’associazione Aura è riuscita a sensibilizzare l’opinione pubblica su gravi malattie che, purtroppo, colpiscono proprio i bambini. La prova è “In fondo agli occhi”, il reportage girato dalla troupe del GFF, diretta dal regista Manlio K, promosso dall’Associazione Aura e realizzato in collaborazione con l’Asl Salerno 2, che ha registrato un grande successo. Il video ha raccontato, in maniera diretta, le storie di dolore dei bambini ricoverati nel reparto di Rianimazione Pediatrica dell’Ospedale Santa Maria della Speranza di Battipaglia, diretto dal dott. Raffaele D’Amato, e affetti dalla rarissima patologia Werning – Hoffmann che li costringe a rimanere immobili e a poter muovere solo gli occhi. Un toccante reportage che ha raccolto il plauso di medici ed esperti anche in occasione delle Sesta Edizione delle Giornate Pediatriche Salernitane. “Un reportage così bello l’ho visto solo in Giappone”, ha esordito il dottor Renato Cutrera, responsabile del Reparto di Medicina Pediatrica e di Broncopneumologia dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Un entusiasmo che ha visto partecipe tutta la platea dei medici, tra gli altri Luigi Dall’Oglio, gastroenterologo del Bambino Gesù. ‘’’Una grande soddisfazione – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Aura, Alfonsina Novellino – per il lavoro svolto e, soprattutto, per l’obiettivo che da sempre ci siamo prefissati di raggiungere: aiutare chi, come bambini, meritano sempre di essere ascoltati e aiutati. Quando soffrono, poi, lo meritano ancora di più”.

Google+
© Riproduzione Riservata