• Google+
  • Commenta
19 ottobre 2005

Università di Modena e Reggio Emilia e ricerca sulle cellule staminali

La facoltà di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Accademia Nazionale delle Scienze, Lettere e Arti dLa facoltà di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Accademia Nazionale delle Scienze, Lettere e Arti di Modena promuovono un ciclo di incontri dedicati ad approfondimenti specifici riguardanti “Cellule staminali: dalla ricerca alle applicazioni terapeutiche”.

Tutti i seminari sono condotti da qualificati ricercatori che guidano, a livello nazionale, i gruppi più attivi nel settore.

“Verrà affrontato soprattutto l’argomento relativo alle prospettive di impiego clinico delle cellule staminali. In particolare, – commenta il prof. Sergio Ferrari della facoltà di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – verranno descritti gli approcci già attuali o più promettenti per la cura di malattie genetiche, tumori, malattie degenerative del sistema nervoso e per la ricostruzione degli epiteli di rivestimento e del tessuto osseo”.

Il secondo incontro, dal titolo “Plasticità differenziativa delle cellule staminali emopoietiche”, si svolgerà alle ore 16,00 di venerdì 21 ottobre 2005 presso la “Sala Rum” (via Campi 309) a Modena.

I partecipanti potranno ascoltare e confrontarsi col prof. Sergio Ferrari della stessa Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Google+
© Riproduzione Riservata