• Google+
  • Commenta
24 novembre 2005

Eduardo il Pirandelliano

Dal 22 al 29 Novembre una delle opere meno rappresentate di Eduardo, ossia “Le voci di dentro”, andrà in scena al NuovoTeatroNuovo di Napoli. La compaDal 22 al 29 Novembre una delle opere meno rappresentate di Eduardo, ossia “Le voci di dentro”, andrà in scena al NuovoTeatroNuovo di Napoli. La compagnia che si è cimentata con uno dei testi più pirandelliani di De Filippo (insieme a “L’abito nuovo”, su cui Eduardo lavorò a quattro mani, per un certo periodo di tempo, con lo stesso Pirandello) è la Compagnia Katzenmacher, diretta da Alfonso Santagata. Pugliese formatosi teatralmente a Milano, prima alla scuola del Piccolo sotto la guida di Strehler e poi con Carlo Cecchi, Santagata fonda la sua compagnia per lavorare principalmente su testi propri. Poi i grandi autori (il Beckett di Finale di Partita e il Pinter del Calapranzi). E’ dell’anno scorso “Quali fantasmi?”, con cui la Compagnia Katzenmacher inaugura la sua trilogia eduardiana. Mi soffermo con piacere sulle “Voci di dentro”, che secondo me è una delle cose più belle e sentite scritte dal grande autore napoletano. Ne ricordo con emozione il monologo del sogno (quante giovani attrici ho visto lavorarci!), inciso nella mia memoria grazie alla grande interpretazione di Marina Confalone. Nell’allestimento di Santagata si enfatizza il ruolo dell’interno come altro personaggio in scena: nulla di nuovo, insomma, ma complimenti per la scelta di un testo le cui potenzialità non sono ancora state esplorate a pieno dalla scena moderna.

Google+
© Riproduzione Riservata