• Google+
  • Commenta
21 novembre 2005

Fabio Cinti, praticamente ultrapop

Nonostante poche apparizioni sulla scena live, sembra che Fabio Cinti stia imponendo il suo no-me con tenacia e arguzia. Cantautore che sembra prop
Nonostante poche apparizioni sulla scena live, sembra che Fabio Cinti stia imponendo il suo no-me con tenacia e arguzia. Cantautore che sembra proporre diramazioni diverse da quelle della scuola romana, con influenze che contengono un background di ascolti che vanno da Battiato a David Sylvian, dai CCCP a Fossati, lo abbiamo visto partecipare alla trasmissione sperimentale su Rai Sat “La Fabbrica della Musica” e diventare la presenza più richiesta e interessante; l’estate scorsa, a sorpresa, ha aperto il concerto di Morgan a Olbia; è stato ospite lo scorso 9 novembre insieme a una decina di comici di Zelig e altri suoi colleghi, come gli Acustimantico, gli Agricantus, Piercortese, Corveleno… a “Cento Artisti per il Congo”, concerto organizzato dall’Amka.
– La prima cosa che mi viene da domandargli è, come mai sei poco conosciuto ma ti si vede in tv o assieme ad artisti affermati?
…non sono l’unico (la tv è anche piena di spazzatura!)… e poi la gente si accorge di te improvvi-samente…
– Com’ è stata l’ esperienza in Rai?
Futura Tv è una televisione sperimentale. È un fermento, ma non ho visto eccellenze. Ho iniziato per caso e per gioco e poi la produzione ha cominciato a richiedermi. È stato un bel banco prova.
– Ne parli come se non dovessi tornarci più…
Beh…, ho partecipato a 21 puntate, alcune cose stanno cambiando, ma ci tornerò!
– Parliamo di musica. Dalla profonda contaminazione di Battiato, sei arrivato a un “modo” che ri-sulta piuttosto originale con dei live molto rock: aspiri a qualcosa in particolare?
Ancora non posso dirlo visto che per ora di produzione discografica si sta solo parlando… Sicu-ramente dal vivo escono fuori degli aspetti che spesso mi allontanano dall’ idea primordiale della canzone, ma questo è interessante perché ogni volta è una novità. A volte di una canzone nata elettronica scopro che la sua vera natura è acustica… cose di questo tipo! Battiato è stato una grammatica e uno stimolo alla ricerca intellettuale, poi sono successe altre cose, altri incon-tri…
– D’ altra parte Emerson in un saggio sull’ originalità diceva che solo un inventore sa come pren-dere in prestito…
È inevitabile. Da una materia pre-esistente bisogna creare un prototipo…
– Com’ è stato l’ incontro con Morgan?
Ha un’ ironia e una comicità incredibili… è una persona molto intelligente e piena di risorse, e poi l’ ho sempre stimato come musicista e come autore, dai Bluvertigo agli ultimi lavori da solista.
– Prima hai parlato di “cose che stanno cambiando” e di “altri incontri”, c’ è qualcosa che bolle in pentola?
Ecco, diciamo solo che …c’ è qualcosa che bolle in pentola.
Per ulteriori informazioni o contatti, potete visitare il sito www.fabiocinti.it o scrivere direttamen-te a Fabio, agli indirizzi email info@fabiocinti.it o fabio@fabiocinti.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy