• Google+
  • Commenta
11 novembre 2005

I Rettori delle Università del Mediterraneo si incontrano alla Sapienza

La Commissione di Direzione dell’UNIMED (Unione delle Università del Mediterraneo), si incontra per fare il punto sulle attività future del consorzio,La Commissione di Direzione dell’UNIMED (Unione delle Università del Mediterraneo), si incontra per fare il punto sulle attività future del consorzio, nato nel 1991, sotto gli auspici dell’Università di Roma “La Sapienza”, e formato da 72 Atenei di paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

All’incontro, presieduto dal Rettore prof. Renato Guarini, che ricopre la carica di Presidente del Consorzio, partecipano i Rettori delle Università del Cairo, di Tunisi, di Constantine, di Istanbul, di Nablus, di Granata, di Reggio Calabria, ed il Direttore Generale, prof. Franco Rizzi.

L’UNIMED promuove la formazione la ricerca interunivresitaria, favorendo la conoscenza dei processi sociali, contribuendo attraverso la reciproca conoscenza delle società civili, al dialogo ed allo sviluppo economico, politico e culturale della comunità Euro-Mediterranea.

Nel corso della riunione i Rettori alla guida dell’UNIMED faranno il punto sugli assi di sviluppo del consorzio.
Particolare enfasi sarà data ai seguenti progetti:

– costituzione di un Osservatorio Mediterraneo per la Cooperazione Interuniversitaria, un progetto il cui scopo è quello di stabilire indicatori di misurazione della cooperazione interuniversitaria nel Mediterraneo e di redigere un rapporto annuale sullo stato dell’arte della cooperazione tra le
università del Mediterraneo;

– costituzione, in Giordania, di un Centro Internazionale di ricerca e formazione sul Water Management, a seguito di un incarico all’UNIMED del Governo Giordano. Oltre ad un Master internazionale sul Management delle Risorse Idriche, con cadenza annuale, il Centro svolgerà attività di ricerca, formazione, e servizi, per le Università, le Autorità Pubbliche e private a diverso titolo coinvolte nella gestione delle acque.

– elaborazione del modello tridimensionale della cupola principale di Aya Sofia ad Istanbul, realizzato sulla base di un rilievo effettuato tramite l’uso della tecnologia scanner laser 3D. Il rilievo è stato realizzato dal dipartimento RADAAR dell’Università di Roma “La Sapienza”, con il fondamentale supporto dell’Università di Istanbul e il Ministero della Cultura turco.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy