• Google+
  • Commenta
14 novembre 2005

Informazione: Cannabis

Credo fermamente che un giornalista abbia il dovere d’informare. Così, in questo mio articolo, cerco di far luce, dopo essermi debitamente documentataCredo fermamente che un giornalista abbia il dovere d’informare. Così, in questo mio articolo, cerco di far luce, dopo essermi debitamente documentata, su un fenomeno che oggi riguarda un’incredibile quantità di giovani: l’uso e l’abuso di Marijuana.
L’ O.M.S (Organizzazione Mondiale della Sanità) definisce “droghe” ” tutte le sostanze che “modificano la psicologia o l’attività mentale” . Tale modifica è definita “effetto psicoattivo”.
La Marijuana è una droga. Si ricava dalla canapa indiana (Cannabis ), le cui foglie vengono essiccate e tritate per poi essere fumate o ingerite per il loro effetto allucinogeno.
Il principio attivo della cannabis è il tetraidrocannabinolo (THC), che si concentra soprattutto nelle cime fiorite.
I cannabinoidi producono perdita di memoria, senso di paura, alterazioni della percezione, ebbrezza, espansività, allucinazioni e servono a tollerare meglio il dolore.
Un rapporto redatto dal British Lung Fundation (BLF) dimostra che fumare marijuana è più pericoloso oggi rispetto al passato, per la maggiore quantità di sostanze chimiche con cui viene trattata.
Infatti, al contrario di chi, erroneamente, crede che faccia più male fumare sigarette, da questo studio, risulta invece che fumare tre “canne” corrisponde a fumare 20 sigarette normali.
Per questo, anche la marijuana può far venire il cancro.
E’ ciò che hanno concluso i ricercatori del Jonsson Cancer Centre dell’Università di California, a Los Angeles.
Il Dott. Zhang, coordinatore della ricerca, spiega che “Anche se molta gente pensa che fumare marijuana sia innocuo, purtroppo non è così, a causa delle sostanze cancerogene contenute nella marijuana, molto più forti che nel tabacco. Il messaggio importante che vogliamo lanciare è che la marijuana, come il tabacco, può causare il cancro. Chi fuma poco, rischia anche poco, chi fuma molto, corre molti rischi”. Secondo il ricercatore, chi ha cominciato a fumare giovanissimo, dovrebbe stare in guardia nei confronti dei sintomi del cancro alla testa e al collo, molto comune anche fra i fumatori accaniti e i forti bevitori.
Per quanto riguarda la dipendenza fisica, nel 1965 l’O.M.S. si è pronunciata così “”(…) assenza di dipendenza fisica, così che non esiste una definita e caratteristica sindrome dì astinenza” (W.H.O., 1965).
Esiste però la dipendenza psichica. Schematicamente, gli effetti psicologici della cannabis si riscontrano in vari aspetti:
a) percezioni sensoriali;
b) riferimenti spazio-temporali;
c) processi mentali;
d) emozioni
Questi effetti sono stati studiati a fondo da alcuni autori statunitensi (cfr. Anonynous 1969, Tari 1971).

1 Percezioni sensoriali
Con l’uso di cannabis, le percezioni vengono interpretate in maniera insolita. Non sono alterate, ma intensificate e interpretate, a livello mentale, in modo alterato.
Si può avere una percezione più acuta dei contorni, dei colori, della profondità delle immagini. Si possono attribuire significati particolari a immagini visive di oggetti che hanno funzioni del tutto diverse.
Uno degli effetti più tipici della cannabis è quello sulla percezione sonora. I consumatori percepiscono in misura più marcata la separazione spaziale delle fonti sonore. I suoni possono evocare immagini e colori. (cfr. Hochman 1972, pp. 69-70).

2 Riferimenti spazio-temporali
Le distanze possono apparire più lunghe o più brevi.
Cambia la percezione del tempo, si verifica una diminuzione dei legami col passato e col futuro. Da ciò ne deriva la particolare concentrazione verso ciò che accade nel momento presente.

3 Processi mentali
L’indebolimento della memoria immediata è un effetto tipico, fino al punto di non ricordare l’inizio della conversazione. Questo effetto è stato riscontrato soltanto a dosaggi alti (cfr. Canad. Comi 1972,p.54).
Dal punto di vista intellettivo, si verifica la maggiore accettazione delle contraddizioni e dell’ambiguità, e maggiore recettività al lato comico delle situazioni;

4 Emozioni
Le emozioni possono essere amplificate, ma anche in senso negativo.
Pare che la cannabis abbia un effetto intrinsecamente positivo sull’umore, determinando rilassamento, serenità, tendenza al ridere. La facilità al ridere, (a volte in maniera irrefrenabile), riferita spesso dai consumatori iniziali, meno da quelli abituali.
C’è anche da dire che a partire dal 1978, l’uso di cannabis, come medicamento, è stato autorizzato in USA per:
a) il trattamento del glaucoma,
b) l’inappetenza provocata dai farmaci chemioterapici (usati dai malati di cancro),
c) l’asma bronchiale.

E’ chiaro che tale uso terapeutico ha stabilito un importante dato di principio, ma non ha assicurato che la sostanza sia accessibile ai malati. L’accesso alla marijuana terapeutica è stato limitato a una serie di casi speciali, che all’inizio del 1993 non superavano le 40 unità (cfr. Grinspoon 1993, p. 158).
Un altro studio, Berke-Hernton, mostra che le reazioni acute ad uso eccessivo di Marijuana sono paranoia (almeno una volta 8,17% dei soggetti), paura (5,44%), depressione (5,44%), ansia (3,30%), derealizzazione (2,72%), allucinazioni (2,52%), difficoltà di comunicazione (1,94%), confusione (1,75%), dissociazione (1,14%), pensieri ossessivi (0,97%) (cfr. Berke-Hernton 1974,p.280).
Per tutto ciò, l’uso di Marijuana può apparire preoccupante, e in qualche modo giustifica i timori di chi attribuisce alla cannabis l’etichetta di una droga “come tutte le altre”.
Certamente ci dovrebbe essere più informazione riguardo ai rischi e agli effetti negativi che essa produce.
Penso infine, al di là, di ogni falso moralismo, che la nostra società dovrebbe chiedersi PERCHE’ tanti giovani fanno uso di droga.
Io non riesco a trovare le motivazioni reali, posso solo informare, lo Stato invece ha il dovere di ricercare le cause e trovare una soluzione.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy