• Google+
  • Commenta
10 novembre 2005

Omaggio a Umberto Zanotti Bianco

50° anno dalla fondazione di Italia Nostra.
Il nome di Umberto Zanotti Bianco si lega a due momenti particolari: la scoperta, fatta assieme a Pao50° anno dalla fondazione di Italia Nostra.
Il nome di Umberto Zanotti Bianco si lega a due momenti particolari: la scoperta, fatta assieme a Paola Zancani Montuoro, alla foce del fiume Sele, del complesso dell’Heraion, e alla fondazione di Italia Nostra, di cui fu il primo presidente dal 1955 al 1963, anno della sua morte. E’ per questo che Paestum, e in particolare il museo narrante realizzato alla foce del Sele, a poche centinaia di metri dal luogo in cui Zanotti Bianco rinvenne le numerose metope appartenenti all’antico santuario fondatovi dai Greci sibariti, si terrà il convegno organizzato da Italia Nostra in occasione dei 50 anni dalla sua fondazione. Convegno nel corso del quale docenti universitari, archeologi e rappresentanti istituzionali dibatteranno sulla figura dell’importante archeologo piemontese, che dedicò gran parte della sua vita allo sviluppo del Mezzogiorno e senza la cui scoperta probabilmente ancora oggi una parte della storia di Poseidonia non sarebbe nota.

“Dopo due giornate di ricerca tra le paludi e le boscaglie, animate soltanto da mandrie di bufali e da torme di uccelli migranti, notammo una zona, non lungi dal fiume, ove tra gli sterpi affioravano pochi massi informi ed alcuni frammenti di tegole”. E’ datato 9 aprile 1934 lo scarno comunicato della società Magna Grecia, fondata da Umberto Zanotti Bianco, con il quale si dava notizia dei primi ritrovamenti alla foce del Sele.
Nel 1955 Zanotti Bianco fondò con un piccolo gruppo di persone Italia Nostra che da 50 anni è impegnata nella salvaguardia e tutela del territorio e dell’ambiente in Italia.

Il programma

Venerdì 11 novembre
Ore 9,00

Visita agli scavi e al Museo di Paestum

Ore 15,00

SALUTI

Giuliana Tocco Soprintendente archeologo di Salerno, Avellino e Benevento

Vincenzo Sica Sindaco di Capaccio Paestum

INTERVENTI

Alfonso Andria Deputato al Parlamento europeo

Antonio Valiante Vicepresidente della Regione Campania

Gennaro Mucciolo Vicepresidente del consiglio regionale della Campania

Angelo Villani Presidente della Provincia di Salerno

Gabriella Cundari Assessore all’Urbanistica della Regione Campania

Antonio Iannuzzelli Amministratore dell’AAST di Paestum

Antonio Vecchio Presidente Bcc Capaccio

Ricordo di Umberto Zanotti Bianco

PRESIEDE

Pietro De Paola Presidente Italia Nostra Regione Campania

Desideria Pasolini dall’Onda Socia fondatrice Italia Nostra

L’etica della tutela ereditata da Canotti Bianco

Gerardo Bianco Presidente Animi

Umberto Zanotti Bianco e la “Società Magna Graecia”: ricerca e tutela

Bruno d’Agostino Università L’Orientale di Napoli

Umberto Zanotti Bianco e Paola Zancani

Giovanna Greco Università di Napoli Federico II

Il Museo narrante alla foce del Sele

CONCLUSIONI

Carlo Ripa di Meana Presidente Nazionale Italia Nostra

Sabato 12 novembre

Ore 9,30

Il ruolo del museo

PRESIEDE

Adriano La Regina Presidente dell’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte

Marina Cipriani Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Paestum

L’attuale allestimento del museo

Giovanni De Franciscis Università di Napoli Federico II

Paestum: il Museo dell’incontro spazio-temporale

Angelo Trimarco Università di Salerno

Contemporaneamente. Per esempio, Paestum

Lucia Napoli Direttrice dell’Archivio comunale di Salerno

L’archivio della memoria di ieri, oggi e domani

MMMAC, Museo dei Materiali Minimi

di Arte Contemporanea “Marcello Rumma”

ore 15,00

La tutela nella pianificazione

COORDINA

Vezio De Lucia Urbanista

Luigi De Falco Segretario Regionale Italia Nostra

Antonio Di Gennaro Agronomo – Risorsa.info

Giuliana Tocco Soprintendente archeologo di Salerno, Avellino e Benevento

Giuseppe Zampino Soprintendente ai BAPPSAE di Salerno e Avellino

Associazione Agorà dei Liberi di Capaccio-Paestum

Immagini del centro antico di Capaccio

Circolo Freewheeling-Legambiente

L’oasi dunale di Paestum: tra le mura e il mare

Luca Palladino Architetto

Le mura di Paestum: 50 anni di edificazione in un territorio vincolato

TAVOLA ROTONDA

La pianificazione nel territorio di Capaccio Paestum

Francesco Alfieri Assessore all’Urbanistica della Provincia di Salerno

Gabriella Cundari Assessore all’Urbanistica della Regione Campania

Gaetano Fasolino Senatore della Repubblica

Francesco Forte Docente di Urbanistica, Università di Napoli Federico II

Gerardo Rosania Consigliere della Regione Campania

Vincenmzo Sica Sindaco di Capaccio-Paestum

Roberto Visconti Architetto

Ottavio Voza Fondazione Paestum

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy