• Google+
  • Commenta
3 novembre 2005

Perché si sbadiglia?

Noi pensiamo di sbadigliare quando siamo stanchi, annoiati o quando siamo assonnati. Ma in realtà lo sbadiglio ci avverte che il nostro respiro non è Noi pensiamo di sbadigliare quando siamo stanchi, annoiati o quando siamo assonnati. Ma in realtà lo sbadiglio ci avverte che il nostro respiro non è regolare come invece dovrebbe, che il sangue sente una mancanza di ossigeno. Quando questo accade, nel cervello, la preziosa materia nervosa che sorveglia il respiro, si accorge dei mutamenti nel sangue e, avvertendo questa mancanza di ossigeno, ci obbliga a sbadigliare. Lo sbadiglio è quindi un respiro molto profondo che ci permette di incamerare più aria nei polmoni, ossigeno che viene poi trasportato nel sangue dai globuli rossi.

Google+
© Riproduzione Riservata