• Google+
  • Commenta
24 novembre 2005

‘Regalando 2005’ in vetrina il meglio del Made in Napoli

Un regalo ‘particolare’ per Natale, un modo per offrire un pensiero originale scegliendo per dono un prodotto dell’artigianato artistico e di qualità Un regalo ‘particolare’ per Natale, un modo per offrire un pensiero originale scegliendo per dono un prodotto dell’artigianato artistico e di qualità Made in Napoli dando un contributo alla valorizzazione di un comparto prezioso per la tradizione e per i contenuti economici contro i falsi e prodotti di serie. E’ soprattutto questo ‘Regalando 2005’, la mostra mercato del regalo artigianale in programma dal 16 al 18 dicembre nella Mostra d’Oltremare, a Napoli; l’iniziativa, giunta alla quarta edizione e alla quale parteciperanno più di 100 aziende, e’ promossa da Proteus (l’Azienda speciale per la promozione e lo sviluppo dell’artigianato della Camera di Commercio partenopea), in collaborazione con enti e istituzioni, con lo scopo di promuovere e commercializzare i migliori prodotti napoletani e campani.
La mostra mercato sarà presentata giovedì prossimo, 1 dicembre, alle ore 11,30, nella sede della Camera di Commercio, in Piazza Bovio, con l’intervento, tra gli altri, di Gaetano Cola, presidente dell’ente camerale, e di Michele Lomuto, presidente di Proteus.
In primo piano vi e’ la necessità di dare un contributo per valorizzare la tradizione artigiana ed enogastronomica napoletana e campana in un momento nel quale il mercato registra la massiccia presenza di prodotti ‘seriali’ fino a giungere a casi clamorosi di ‘falsi doc’ che rischiano di mettere fuori gioco i produttori impegnati nella tutela e nel rilancio della migliore tradizione partenopea.
Gli organizzatori – che puntano a superare anche il boom di visitatori registrato nella passata edizione (circa 50mila nella tre giorni) – mettono in vetrina nella mostra mercato i settori più diversi: dall’abbigliamento alla pelletteria, dall’intarsio ligneo al ferro battuto, dall’arte presepiale alla ceramica artistica. A ‘Regalando 2005’ ci saranno non solo prodotti, ma anche, in qualche modo, ‘valori’, espressione della di cultura e tradizione; ma, naturalmente, non va dimenticata la realtà economica di un comparto che in Campania conta circa ottantamila imprese con 300mila addetti.
Dice Cola: ‘’Siamo da tempo impegnati in un progetto globale di valorizzazione dei diversi comparti produttivi in stretta sinergia con gli altri enti territoriali’’. Secondo il presidente della Camera di Commercio ‘’l’artigianato, l’enogastronomia ed il turismo, in particolare, rappresentano il fiore all’occhiello della nostra provincia e della nostra regione per i quali e’ necessario varare sempre più politiche di sostegno e di promozione’’.
Dal canto suo, Lomuto ribadisce la necessità di candidare Napoli quale ‘capitale’ dell’artigianato: ‘’Un artigianato di qualità per il quale risulta indispensabile attuare, nei fatti, una politica dei marchi che tuteli i piccoli e piccolissimi imprenditori in una realtà sempre più competitiva, in Italia e all’estero’’. Anche in questa logica si inseriscono le iniziative di promozione nel nostro Paese e sul piano internazionale, evidenzia Lomuto, per le quali Proteus, in collaborazione con enti e istituzioni, ha organizzato, nel solo mese di dicembre, la partecipazione a manifestazioni a Milano e nella Federazione Russa.

Google+
© Riproduzione Riservata