• Google+
  • Commenta
8 novembre 2005

Studi di economia dei mercati e degli intermediari finanziari

Il 4 novembre 2005, presso la Facoltà di Economia dell’Università di Parma, si è tenuto il convegno nazionale “Attualità e prospettive negli studi di Il 4 novembre 2005, presso la Facoltà di Economia dell’Università di Parma, si è tenuto il convegno nazionale “Attualità e prospettive negli studi di economia dei mercati e degli intermediari finanziari”, cui hanno preso parte oltre duecento autorevoli studiosi della materia.
Il convegno, sponsorizzato dalla Fondazione Cariparma, ha chiuso le celebrazioni per il cinquantenario della Facoltà di Economia, ed aveva l’obiettivo di fare il punto sul progresso degli studi scientifici alla luce dell’evoluzione del sistema finanziario e delle teorie manageriali.
I lavori sono stati aperti da Roberto Ruozi, ex rettore dell’Università Bocconi, e dagli interventi di Francesco Cesarini dell’Università Cattolica di Milano e di Paola Vezzani, preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Modena-Reggio Emilia, che hanno rispettivamente illustrato lo stato di avanzamento degli studi di economia degli intermediari finanziari e il posizionamento della disciplina nel panorama dei corsi universitari.
Successivamente il convegno si è articolato in cinque sessioni parallele durante le quali sono state presentate 41 relazioni da parte di 53 studiosi, che hanno trattato con approcci originali e innovativi gran parte dei temi tipici della disciplina, dimostrandone la vitalità e l’attualità.
Nella prima sessione, coordinata da Paolo Mottura dell’Università Bocconi, è stato affrontato il tema della gestione degli intermediari volta alla creazione di valore e al presidio delle relazioni col mercato.
Nella seconda sessione, coordinata da Mario Masini dell’Università di Bergamo, si sono messi in evidenza gli aspetti più significativi dell’evoluzione del sistema degli intermediari, mentre nella terza sessione, coordinata da Pier Luigi Fabrizi dell’Università Bocconi, sono stati analizzati gli sviluppi dell’economia dei mercati finanziari e della gestione dei portafogli mobiliari.
Il tema della regolamentazione dei mercati e degli intermediari è stato affrontato nella quarta sessione, coordinata da Antonio Porteri dell’Università di Brescia.
Hanno completato il quadro le relazioni sui temi della misurazione e della gestione dei rischi degli intermediari finanziari presentati nel corso della quinta sessione, coordinata da Giancarlo Forestieri dell’Università Bocconi.
Il convegno si è concluso con un dibattito coordinato da Luciano Munari dell’Università di Parma e animato dagli interventi di Paolo Biffis dell’Università di Venezia, Sergio Bortolani dell’Università di Torino, Alessandro Carretta dell’Università di Roma Tor Vergata, Bruno Rossignoli dell’Università Statale di Milano, Paola Schwizer dell’Università di Parma e Franco Tutino dell’Università di Roma La Sapienza.
A margine del convegno è stata fondata l’Associazione dei docenti di Economia degli intermediari e dei mercati finanziari, con sede presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Parma, che si propone di contribuire allo sviluppo e alla diffusione della conoscenza dell’economia degli intermediari e dei mercati finanziari in ogni ambito scientifico e professionale, sia in Italia che all’estero.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy