• Google+
  • Commenta
22 novembre 2005

Un comitato per il peperoncino

Nella giornata di Domenica 20 e di Lunedì 21 Novembre alcuni mass media hanno riportato un comunicato di un tale Alfonso Gallo (Energy Plus) che oltrNella giornata di Domenica 20 e di Lunedì 21 Novembre alcuni mass media hanno riportato un comunicato di un tale Alfonso Gallo (Energy Plus) che oltre a non fornire risposte in merito alle perplessità sollevate dal sottoscritto circa la localizzazione della Centrale termoelettrica, lancia alcune accuse generiche nei miei confronti.
Con questo signore, nel caso avesse voluto dare un giudizio sulla spesa pubblica per iniziative promozionali, sarebbe utile un confronto reale su tale problematica in quanto se io riconosco il diritto di un cittadino e/o imprenditore di chiedere rigore amministrativo agli Enti Locali , il Sig. Gallo, invece, non riconosce il diritto della Pubblica Amministrazione di governare i processi programmatici e di difesa dei territori salernitani.
In diversa ipotesi, se questo signore volesse alludere con le sue accuse ad altro non comprensibile, dimostri fatti specifici, altrimenti sarò costretto ad agire per vie legali chiedendo il dovuto risarcimento con il quale finanzierò a Salerno, nell’area ex Ideal Standard il” Salone dell’aglio, olio e peperoncino”.
Sappia l’Energy Plus che il sottoscritto continuerà a difendere la vocazione agri-turistica dei Picentini e di Salerno, ritenendo che nella zona B del Parco dei Picentini, così come ad un povero agricoltore viene negata finanche un’autorizzazione per una semplice recinzione, anche ad un colosso, quale l’Ansaldo, dovrà essere vietato realizzare un metanodotto. L’Assessore Provinciale all’Agricoltura
Corrado Martinangelo

Comunicato pubblicato integralmente.

Google+
© Riproduzione Riservata