• Google+
  • Commenta
3 novembre 2005

Università Parthenope: gli studenti chiedono l’abolizione del salto d’appello

L’attuale ordinamento didattico della facoltà d’Economia dell’Universit Parthenope presenta, tra le sue norme, una strana regola denominata del “saltoL’attuale ordinamento didattico della facoltà d’Economia dell’Universit Parthenope presenta, tra le sue norme, una strana regola denominata del “salto d’appello”.
Essa, in parole povere, consiste nel vietare ad uno studente di sostenere un esame in un appello se, nell’appello precedente si è risultati: bocciati, assenti, oppure non è stata cancellata in tempo la prenotazione. Ovviamente, non passa giorno in cui, nell’Ateneo partenopeo, non si senta uno studente contestare tale regola. Per loro, tutto ciò non è altro che: >.
Se poi, in aggiunta al salto d’appello, consideriamo anche gli enormi piani di studio – che per la sola laurea triennale, prevedono un numero di esami non inferiori ai 33 e programmi non adeguati dal passaggio dal vecchio al nuovo ordinamento – si da luogo ad un concorso di colpa che compromette a gli studenti il conseguimento del titolo nei tempi previsti.
Di tutto ciò, ne abbiamo discusso con Antonio Prisco, coordinatore dell UDU-Parthenope e promotore di una proposta di abolizione del salto d’appello. >. >.
>.

Google+
© Riproduzione Riservata