• Google+
  • Commenta
9 dicembre 2005

Alcune idee su come fare a pezzi il vostro hard disk

Alcuni lo rompono a martellate, altri con la mazza da baseball ed altri ancora lo danno in pasto al cane. Se in un impetuoso scatto d’ira vi viene unaAlcuni lo rompono a martellate, altri con la mazza da baseball ed altri ancora lo danno in pasto al cane. Se in un impetuoso scatto d’ira vi viene una gran voglia di distruggere il vostro computer, fatelo pure. A recuperare il vostro danno ci penserà la On Track, una società specializzata nel recupero dati da dispositivi danneggiati. Anche quest’anno la On Track ha reso noti alcuni dei casi più eclatanti con cui si è trovata a che fare nel 2005. Come la donna che, con un pesante pezzo di ceramica, ha scassato l’hard disk contenente il libro per il quale aveva lavorato cinque anni e alcune fotografie genealogiche. Il tutto è stato completamente recuperato dall’azienda. Oppure il cane che ha masticato per un bel po’ la chiavetta USB del padrone, passandola addirittura da parte a parte ma anche qui è intervenuta la On Track recuperando tutto. Uno scrittore ha invece deciso di prendere a martellate il computer disintegrandolo, ma il caso in assoluto più clamoroso, e definito “il vincitore per il 2005” è la Cucaracha. Si tratta di un cliente che è andato nel suo magazzino per recuperare dei dati da un computer inutilizzato da anni e quando i tecnici lo hanno smontato, hanno trovato al suo interno centinaia di resti di insetti, con gusci e cavallette in decomposizione. Ma anche in questo caso non è stato perso niente. “Questi casi” dichiarano quelli della On Track “dimostrano una cosa molto importante: il recupero dei dati è possibile anche in casi dove sembra impossibile.” E ora diamoci dentro ragazzi!

Google+
© Riproduzione Riservata