• Google+
  • Commenta
24 dicembre 2005

All’Università di Urbino i giornalisti diventano investigatori

Università di Urbino. Parte il nuovo Master che si pone come obbiettivo quello di far acquisire le nozioni del giornalismo investigativo, le tecniche Università di Urbino. Parte il nuovo Master che si pone come obbiettivo quello di far acquisire le nozioni del giornalismo investigativo, le tecniche e gli strumenti intellettuali che esso prevede.
Il Master è stato promosso dalla Facoltà di Lettere e Filosofia in collaborazione con l’associazione di criminologia ICAA (International Crime Analysis Association).
Questa specializzazione ambisce tra l’altro ad arginare quei fenomeni di giornalismo che spesso si occupa di dinamiche sociali e politiche senza vere competenze dal punto di vista della sicurezza, dei rischi legali, dell’efficacia degli strumenti di ricerca, per formare invece dei veri specialisti con l’ambizione di contribuire allo sviluppo di un modello di giornalismo orientato all’analisi, accurata e documentata.
Il Master è particolarmente indicato sia per laureati alla ricerca di specializzazioni più esclusive che per i professionisti del settore in cerca di una qualificazione formativa di alto livello. Il corso, diretto dalla Prof.ssa Mariella Guercio è diviso in cinque sezioni: storia del giornalismo d’inchiesta e lineamenti di diritto penale e di diritto dell’informazione; analisi investigativa; analisi delle fonti documentarie; giornalismo scritto e on-line e giornalismo televisivo e tecniche di scrittura. Tra i docenti del Master vi sono alcuni tra i nomi più brillanti del giornalismo d’inchiesta, della ricerca storica e archivistica, del mondo delle professioni giuridiche e delle professionalità criminologiche e investigative.

Google+
© Riproduzione Riservata