• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2005

Capodanno: brindiamo in piazza

Anche quest’anno ci si prepara alla notte di San Silvestro con i soliti dubbi relativi al cosa si farà, dove si andrà!
Fra le tante notti biancheAnche quest’anno ci si prepara alla notte di San Silvestro con i soliti dubbi relativi al cosa si farà, dove si andrà!
Fra le tante notti bianche che ormai sanno prendendo piede un po’ in tutto il nostro paese, questa resta sicuramente la notte bianca per eccellenza, quella che soprattutto i giovani aspettano per brindare in compagnia e lasciarsi andare più di quanto si possa fare durante il resto dell’anno, perché questa è la notte in cui tutto è concesso e tutto trova giustificazione.
Sarà perché si sta a contatto con tanti sconosciuti, o perché porta bene brindare all’aria aperta senza farsi il problema dei troppi rumori e degli schizzi dello spumante. Sta di fatto che la gran parte dei giovani ha deciso di salutare il nuovo anno in piazza, in compagnia dei tanti artisti, che per evitare di prendere parte a noiosi veglioni hanno deciso di scendere in piazza e cantare, scegliendo di stare in mezzo ai propri fans.
Ce n’è davvero per tutti, da Genova a Palermo tanti gli artisti e le iniziative in piazza
Jovanotti a Cosenza e poi a Locri, Bregovic con Carmen Consoli.
C’è solo l’imbarazzo della scelta e oltre coloro che sceglieranno di seguire il proprio artista in qualunque piazza d’Italia egli avrà deciso di esibirsi, ci saranno coloro che resteranno nella propria città a brindare sotto il palco godendosi la musica che sarà offerta indipendentemente dall’artista presente.
Questo è il vero capodanno dei giovani, probabilmente gli unici capaci di sfidare freddo, pioggia e neve pur di esserci.
Nei piccoli centri dove la moda del capodanno in piazza è ancora lontana i giovani brinderanno in case di amici o prenderanno parte a Veglioni organizzati nei ristoranti, perché alla fine quello che conta è brindare con un ottimo spumante e scambiarsi gli auguri, auguri sentiti per un nuovo anno migliore del precedente ricco di novità e di cose positive in tutti i campi…
La febbre dell’ultimo dell’anno sta spaccando il termometro, ormai quel che è fatto è fatto e comunque mal che vada in piazza c’è posto per tutti!

Google+
© Riproduzione Riservata