• Google+
  • Commenta
6 dicembre 2005

Cassino: Don Mazzi presenta all’Università gli Educatori Senza Frontiere

E’ nata l’Associazione “Educatori Senza Frontiere” per iniziativa di don Antonio Mazzi, in seno alla Fondazione Exodus. Dopo 3 anni di attività formatE’ nata l’Associazione “Educatori Senza Frontiere” per iniziativa di don Antonio Mazzi, in seno alla Fondazione Exodus. Dopo 3 anni di attività formative, in Italia e all’estero, condotte sotto la supervisione dell’Università Cattolica di Milano, le attività dell’Associazione sono state presentate agli studenti dell’Università di Cassino lo scorso 5 dicembre, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia.
Il Magnifico Rettore, Prof. Vigo e il Prorettore Vicario, De Paolis hanno immediatamente riconosciuto il valore dell’iniziativa.
Alla manifestazione sono intervenuti: Don Antonio Mazzi, Presidente della Fondazione Exodus, il Prof. Paolo De Paolis, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, il Prof. Giuseppe Vico, Docente di Pedagogia della Cattolica di Milano, la Prof.ssa Amelia Broccoli, Docente di Storia della Pedagogia dell’Università di Cassino, Cinzia Bernicchi dell’associazione “Crescere insieme”. Ha coordinato gli interventi il Dott. Vittorio Buongiorno, Caporedattore del quotidiano Il Messaggero di Frosinone.
L’attività degli Educatori senza frontiere si è sviluppata negli ultimi anni in vari contesti nei quali si sono rilevate vere e proprie emergenze educative: in Madagascar, in Bolivia, in Kenia, in Patagonia ed in Congo. Educatori della Fondazione Exodus, insieme a giovani volontari, per lo pi provenienti dal mondo delle università, stanno dando risposte concrete.
L’Associazione Educatori Senza Frontiere nasce dall’idea secondo la quale l’educazione, nella sua accezione più semplice e profonda, è la formazione del potenziale irrinunciabile di ogni uomo e di ogni comunità e il tessuto di base delle relazioni e delle realizzazioni per un mondo più armonico e pi giusto.
L’evento si è svolto con il Patrocinio della Presidenza della Regione Lazio, della Provincia di Frosinone e del Comune di Cassino.
Gaetano Franzese

Google+
© Riproduzione Riservata