• Google+
  • Commenta
20 dicembre 2005

Di Canio, un turno di squalifica per saluto romano

Un turno di squalifica e ammenda di 10 mila euro: e’ quanto ha inflitto il giudice sportivo a Paolo Di Canio per un gesto “certamente da interpretare Un turno di squalifica e ammenda di 10 mila euro: e’ quanto ha inflitto il giudice sportivo a Paolo Di Canio per un gesto “certamente da interpretare come un saluto romano” rivolto alla sua curva dopo essere stato sostituito nel corso della gara contro la Juventus.
IL GESTO PUNITO IN QUANTO evocativo del regime fascista, caratterizzato da violenza verso gli oppositori e discriminazione razziale. “Quanto alla valutazione della gravità del fatto -aggiunge il giudice sportivo- occorre sottolineare che Di Canio ha commesso il fatto con piena consapevolezza della sua illiceità, proprio in considerazione della sentenza pronunciata a suo carico nel corso della precedente stagione sportiva. Di Canio aveva già rivolto questo tipo di saluto, durante il derby del 6 gennaio scorso e in questa stagione nella trasferta di Livorno.
Il giudice sportivo ha inoltre inflitto un’ammenda di 10 mila euro alla Lazio per responsabilità oggettiva.
Roberto Izzo

Google+
© Riproduzione Riservata