• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2005

La fiaccola olimpica a Salerno

La fiaccola olimpica arriva a Salerno. Il simbolo delle Olimpiadi di Torino 2006 attraverserà il capoluogo nella mattinata di domani sabato 31 dicembrLa fiaccola olimpica arriva a Salerno. Il simbolo delle Olimpiadi di Torino 2006 attraverserà il capoluogo nella mattinata di domani sabato 31 dicembre 2005. L’appuntamento con i tedofori è alle ore 8,50 in località San Leonardo.
La staffetta olimpica percorrerà poi tutta la città salutata dall’affetto dei salernitani che ne accompagneranno il passaggio fino al Palazzo di Città dove l’ultimo tedoforo consegnerà il sacro fuoco d’Olimpia al Sindaco Mario De Biase.
La cerimonia di benvenuto alla carovana ed alla fiaccola olimpica avrà luogo alle ore 9.30 ( si consiglia però a giornalisti e cinefotoperatori di giungere con congruo anticipo sul posto ) circa nel Cortile Principale del Palazzo di Città che apre le sue porte soltanto agli “ospiti” più illustri.
Il Sindaco di Salerno Mario De Biase saluterà la comunità olimpica a nome della città di Salerno.
“Salutiamo con affetto ed emozione il simbolo olimpico – afferma il Sindaco di Salerno Mario De Biase – condividendone l’alto significato. Lo sport dev’essere strumento di Pace, Solidarietà, Amicizia tra i popoli di tutta la Terra. Uno sport pulito, leale, quotidiano impegno per la salute, la prevenzione del disagio sociale, il miglioramento personale e sociale. A tali valori s’ispira il quotidiano impegno della Civica Amministrazione per la promozione dello Sport di tutti e per tutti”.
Proprio per riaffermare tali valori, la Civica Amministrazione ha voluto collegare l’arrivo della Fiaccola Olimpica con la presentazione ufficiale del “Villaggio Salerno” costruito nello Sri Lanka devastato un anno orsono dallo tsunami.
Il Sindaco di Salerno Mario De Biase in occasione del Capodanno in Piazza 2004 lanciò un appello alla condivisione del dramma, per offrire un aiuto concreto alla rinascita di quelle popolazioni così duramente colpite. Salerno, città della Pace e della Solidarietà, ha risposto con generosità a quell’appello ed i fondi raccolti sono stati utilizzati per costruire un villaggio Salerno a Kalutara una delle zone maggiormente devastate dalla furia della natura.
Pertanto In occasione della sosta a Salerno della Fiaccola Olimpica il Sindaco ,unitamente ai rappresentanti a Salerno della Comunità cingalese, dell’Unicef, dei Lions, del mondo cattolico presenterà quanto realizzato per restituire sorriso e speranza allo Sri Lanka. Un rendiconto che il Sindaco ribadirà anche dal Palco di Piazza Amendola durante il Capodanno in Piazza.

Google+
© Riproduzione Riservata