• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2005

Mercato S. Severino, contributo spese di fitto

Pubblicato il nuovo bando di concorso per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione per l’anno 2003, nel rispetto delle previsioPubblicato il nuovo bando di concorso per la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione per l’anno 2003, nel rispetto delle previsioni dell’articolo 11 della Legge n. 431 del 9 dicembre 1988, che prevede un Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.
Ne dà notizia il Responsabile dell’Area funzionale Programmazione economica del Comune.
Beneficiari dei contributi sono i cittadini residenti nel Comune di Mercato S. Severino che siano titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale e che non appartengano alla categoria di edilizia pubblica residenziale.
La selezione degli aventi diritto avverrà in base al calcolo del reddito pro-capite del nucleo familiare effettuato da una Commissione appositamente nominata la quale terrà conto di eventuali elementi e titoli per la formazione della graduatoria. La priorità spetta comunque ai partecipanti nei riguardi dei quali risulta emesso provvedimento di rilascio dell’immobile e che abbiano proceduto a stipulare un nuovo contratto di locazione ad uso abitativo.
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato al 13 gennaio 2006.
“E’ dal 1999 – dichiara il Sindaco Rocco D’Auria – che l’Amministrazione Comunale utilizza questo prezioso strumento, alleviando le tasche dei sanseverinesi; ulteriore dimostrazione del concreto impegno nel settore delle politiche abitative e della casa. Un settore nel quale questa Amministrazione ha sempre profuso il massimo impegno, proprio a favore delle classi e dei ceti meno abbienti e piu’ disagiati”.
I contributi fitto rappresentano un’utile integrazione al reddito per i cittadini che, non essendo proprietari di abitazioni, si vedono costretti a pagare il fitto mensile per l’abitazione in cui risiedono

Google+
© Riproduzione Riservata