• Google+
  • Commenta
28 dicembre 2005

Provocatorio messaggio di auguri di fine anno

Città di Sala Consilina

“Riflessioni di fine anno…”. Inizia così il singolare e provocatorio messaggio di auguri ai cittadini da parte del Città di Sala Consilina

“Riflessioni di fine anno…”. Inizia così il singolare e provocatorio messaggio di auguri ai cittadini da parte del Comune di Sala Consilina. Con uno spot, messo in onda su alcune emittenti televisive locali, si augura a tutti un buon 2006. Nello spot, in diversi fotogrammi, si mettono in evidenza tutti i “malfatti” compiuti dai cittadini privi di senso civico. Ogni fotogramma è preceduto, non senza una punta di ironia, da un titolo: “divieto di discarica” (spazzatura abbandonata per strada e proprio ai piedi di un cartello che indica il divieto di discarica), “osservanza del divieto di sosta” (mette in evidenza il fenomeno della sosta selvaggia nel centro storico), “graffiti gratuiti” (si fanno vedere le scritte che campeggiano sulle mura esterne degli istituti scolastici),“accesso pedonale negato” (occupazione da parte delle auto di passaggi pedonali), “amore per l’arredo urbano” (atti vandalici ai danni dell’arredo pubblico).
Insomma una serie di foto che mirano a far riflettere, appunto, sul comportamento di quanti non rispettano le basilari norme di comportamento civico. Lo spot, inoltre, richiamando una nota frase di J.R. Kennedy, “Non aspettare che sia il tuo paese a fare qualcosa per te, ma fai tu qualcosa per il tuo paese”, invita i cittadini ad essere più attenti e responsabili nel rispettare il proprio paese. Il messaggio, infine, termina con l’augurio che “il 2006 sia ricco di amore e di rispetto per la città”. Insomma un modo certamente particolare, ma allo stesso tempo molto forte da parte dell’amministrazione comunale salese, di augurare un felice anno nuovo.
“Abbiamo voluto stimolare, sottolinea il primo cittadino Gaetano Ferrari, i nostri cittadini per renderli sempre più partecipi alla vita pubblica. Lo spot non vuole essere assolutamente un’accusa ma soltanto un modo per far riflettre coloro che non rispettano, e fortunatamente sono pochissimi, sia i propri concittadini sia i beni pubblici. E’ chiaro che anche l’amministrazione comunale deve sempre più impegnarsi ed essere vigile su determinate problematiche. Ma, per fare ciò, c’è assolutamente bisogno dell’aiuto dell’intera cittadinanza e soprattutto del senso civico di tutti”.

Google+
© Riproduzione Riservata