• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2005

Teramo: il punto sul Diritto Costituzionale Europeo

Si svolgerà domani, giovedì 15, e venerdì 16 dicembre, nella Facoltà di Giurisprudenza, il Seminario di studi sulle fonti primarie statali, nell’amb
Si svolgerà domani, giovedì 15, e venerdì 16 dicembre, nella Facoltà di Giurisprudenza, il Seminario di studi sulle fonti primarie statali, nell’ambito del Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale e Diritto costituzionale europeo, coordinato da Edoardo Gianfrancesco.
Nel corso del seminario si farà il “punto” sui principali modi di formazione del diritto nel nostro Paese, alla luce delle prassi recenti e delle riforme costituzionali già entrate in vigore o in itinere.
All’incontro, che sarà introdotto da Rita Tranquilli Leali, preside della Facoltà di Giurisprudenza, parteciperanno i maggiori esperti italiani di diritto costituzionale: Franco Modugno (Roma), Roberto Romboli (Pisa), Cesare Pinelli (Macerata), Sandro Staiano (Napoli), Renato Balduzzi (Genova) e Federico Sorrentino (Roma). Al dibattito prenderanno parte, inoltre, Stelio Mangiameli, Massimo Siclari e Francesco Bertolini, dell’Ateneo teramano.
Il Dottorato di ricerca in Diritto costituzionale e Diritto costituzionale europeo è nato tre anni fa su iniziativa di Stelio Mangiameli e Massimo Siclari, docenti della Facoltà di Giurisprudenza, con lo scopo di creare uno strumento per la formazione di costituzionalisti attenti allo svolgersi dell’esperienza costituzionale sia a livello nazionale che europeo. Si tratta di un Dottorato unico, all’interno dell’Università di Teramo, che – grazie alla convenzione stipulata con l’Università di Erfurt, conformemente all’accordo quadro fra le Conferenze dei Rettori delle Università italiane e tedesche – consente il conseguimento di un titolo di dottore di ricerca riconosciuto, oltre che in Italia, anche in Germania. È attualmente allo studio un’analoga convenzione con un Ateneo spagnolo.
Sono numerose le iniziative culturali promosse nell’ambito del Dottorato, con la presenza di autorevoli studiosi italiani ed europei. Fra le attività del Dottorato, particolare successo ha ottenuto la seconda edizione della Summer School, che quest’anno si è svolta a settembre, a Villa Vigoni, (Lago di Como), con la presenza di docenti e giovani studiosi provenienti dai Paesi membri dell’Unione Europea.
Una giornata sulla storia delle elezioni in Abruzzo
Teramo, 14 dicembre 2005 – E’ stata organizzata dal dipartimento di Storia e critica della politica, la giornata di studi Storia e analisi elettorale dell’Abruzzo contemporaneo, che si svolgerà domani, giovedì 15 dicembre, alle ore 11, nell’Aula 13 della Facoltà di Scienze politiche.
Saranno presentate le attività del Centro Abruzzese di Ricerche Elettorali (CARE), istituito dal dipartimento nel 2002, per la raccolta e l’elaborazione critica dei dati elettorali abruzzesi dall’Unità ad oggi. La raccolta di dati del Centro viene svolta in modo capillare coinvolgendo sia gli studenti che i docenti: domani, infatti, saranno presentate, oltre alle pubblicazioni e relazioni di seminari, anche le tesi di laurea dedicate alle elezioni in Abruzzo.
Sarà presentata anche la Banca dati del Centro, realizzata con il contributo della Regione Abruzzo, che raccoglie le schede dei deputati abruzzesi, dal 1861 al 1882.
Dopo i saluti di Adolfo Pepe, preside della Facoltà di Scienze politiche, i lavori saranno presentati da Francesco Bonini, direttore del dipartimento di Storia e critica della politica.
Seguiranno gli interventi di Pasquale Iuso, Silvia Salvatici, Piero Nicola Di Girolamo, docenti dell’Università di Teramo, Raffaele Colapietra, Barbara Cartocci, Maria Serena Piretti, dell’Università di Bologna, Alfio Signorelli dell’Università di L’Aquila, Cristina Cassina dell’Università di Pisa, Enzo Fimiani, della Biblioteca provinciale di Pescara e Luigi Ponziani, direttore della Biblioteca provinciale di Teramo.
Alle ore 14.30, proseguiranno i lavori con una discussione introdotta da Umberto Gentiloni Silveri e Francesca Fausta Gallo, docenti della Facoltà di Scienze politiche.

Google+
© Riproduzione Riservata