• Google+
  • Commenta
1 febbraio 2006

Catanzaro: Protocollo d’intesa e convenzione per Scienze Motorie

Realizzazione di corsi di formazione per il personale docente di educazione fisica, promozione di attività di tirocinio guidato per gli studenti del cRealizzazione di corsi di formazione per il personale docente di educazione fisica, promozione di attività di tirocinio guidato per gli studenti del corso di laurea interateneo in Scienze Motorie e del corso di laurea specialistica interateneo in Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie che potranno così acquisire crediti formativi universitari, ideazione di attività culturali congiunte, seminari, convegni e gruppi di studio sulle tematiche dello sport. E non solo: possibilit di conseguire anche la qualifica di arbitro di calcio direttamente all’Università.
Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa stipulato dall’Università Magna Græcia con l’Ufficio Scolastico Regionale per la realizzazione di iniziative rivolte a studenti e docenti nell’ambito della formazione e della ricerca e della convenzione firmata tra Università Magna Græcia, Associazione Italiana Arbitri e Ufficio Scolastico Regionale, i cui contenuti sono stati presentati questa mattina durante la conferenza stampa tenuta nella Sala Riunioni del Rettorato al Campus di Germaneto.
Il protocollo d’intesa e la convenzione sono stati stipulati nell’ambito del corso di laurea interateneo in Scienze Motorie, attivato all’Università di Catanzaro in collaborazione con l’Istituto Universitario di Scienze Motorie (IUSM) di Roma.
Sono intervenuti il Rettore dell’Università Magna Græcia Salvatore Venuta, il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, Francesco Mercurio, il presidente del Comitato Regionale Calabro dell’Associazione Italiana Arbitri, Filippo Capellupo, e, in rappresentanza del Comitato tecnico del corso di laurea interateneo in Scienze Motorie, la professoressa Patrizia Doldo, delegato del Rettore per la didattica, e la professoressa Laura Capranica, docente presso lo Iusm di Roma.
“Gli accordi firmati oggi – ha detto il Rettore Salvatore Venuta – rappresentano il valore della relazione positiva tra istituzioni e l’importanza del gioco di squadra per la realizzazione di iniziative dal grande impatto formativo per i nostri giovani. In un’Universit che porta nel nome la Magna Grecia è necessario sviluppare questa completezza della formazione, questa visione complessiva dell’uomo, quale unità di corpo e spirito, per favorire la crescita umana e professionale. Queste collaborazioni – ha aggiunto il Rettore Venuta – hanno un duplice aspetto: da una parte permettono ai docenti di trovare aggiornamento e formazione continua, dall’altra creano i presupposti per una crescita culturale e civile degli studenti. Lo sport è infatti anche una palestra sociale: un importante momento educativo per capire il ruolo delle regole e dell’equilibrio nella vita come nell’esercizio di ogni disciplina sportiva. I nostri studenti di Scienze Motorie – ha concluso il Rettore Venuta – avranno anche la possibilit di conseguire la qualifica di arbitro, prendendo così consapevolezza di quanto la capacità di decisione sia uno degli elementi fondamentali della persona. Abbiamo in progetto anche l’organizzazione di attività ed eventi legati allo sport con un riflesso importante anche sul territorio.”
“ Lo sport – ha detto Mercurio – rappresenta sicuramente una leva strategica importante per la società, per i compiti che deve realizzare e i valori che veicola. Sono convinto che attraverso questo rapporto sinergico stabilito con l’Università e le altre istituzioni del territorio, sulla base di queste iniziative che oggi presentiamo, possiamo sviluppare il senso di partecipazione attiva tra i giovani, favorendo una corretta crescita da più punti di vista”.
“La funzione dell’arbitro, – ha detto Capellupo soprattutto nella nostra regione, ha una doppia funzione: è una guida, ma anche colui che sviluppa e rende visibile la cultura della legalità. Con la convenzione firmata insieme all’Università di Catanzaro e all’Ufficio Scolastico Regionale sappiamo che lanciamo una sfida sul nostro territorio, sapremo per questo lavorare insieme per formare i nostri giovani a sviluppare la capacità dell’equilibrio e della decisione, qualità importanti per lo sport e la vita.”

Google+
© Riproduzione Riservata