• Google+
  • Commenta
15 febbraio 2006

L’untore che viene dagli USA

Una ragazza di 26 anni del Missuri, Stati Uniti; è stata accusata di aver esposto a rischio di contrarre il virus dell’ HIV un centinaio di partner. LUna ragazza di 26 anni del Missuri, Stati Uniti; è stata accusata di aver esposto a rischio di contrarre il virus dell’ HIV un centinaio di partner. La ragazza era a conoscenza del fatto d’essere sieropositiva e della percentuale molto alta di contagio attraverso rapporti sessuali non protetti. La ragazza forse ha assunto un atteggiamento mentale non di responsabilità verso la malattia, e forse la consapevolezza d’essere sieropositiva gli ha creato non pochi problemi mentali, infatti, l’untrice pur sapendo di essere da dodici anni portatrice sana del virus, non lo avrebbe mai rivelato a nessuno. Per questo motivo è stata messa sotto accusa dalle Autorità competenti. La donna ha anche trasmesso il virus ad almeno uno dei suoi quattro figli. Da quanto si evince dalla vicenda la madre della ragazza sta collaborando con la polizia e ha confermato che la maggior parte dei partner della figlia era all’oscuro della malattia. Le Autorità stanno raccomandando a chi a avuto rapporti sessuali con la ragazza di sottoporsi subito al test Hiv. Ora l’untrice del Missuri è stata arrestata e per il suo rilascio è stata fissata una cauzione di 75mila dollari. Non vi sembrano pochi, anzi io consiglierei la sedia elettrica, e ai ragazzi direi di usare il preservativo sempre perché non si può mai sapere che la ragazza con cui usciamo, e che abbiamo da poco conosciuto sia in realtà una seminatrice di morte, una bella ragazza che però si trasforma nella donna dal vestito nero e una grossa falce tra le mani. Attenti dunque.

Google+
© Riproduzione Riservata