• Google+
  • Commenta
7 marzo 2006

Nedved tiene lontano il Milan

Un gol a metà ripresa di Pavel Nedved consente alla Juventus di battere di misura la Sampdoria a Marassi e di mantenere inalterato il proprio va

Un gol a metà ripresa di Pavel Nedved consente alla Juventus di battere di misura la Sampdoria a Marassi e di mantenere inalterato il proprio vantaggio di dieci lunghezze nei confronti del Milan. Tutto come previsto, o quasi, nell’anticipo pomeridiano che vedeva impegnati i Rossoneri contro l’ Empoli a San Siro. Gli uomini di Carlo Ancelotti non entusiasmano per oltre un’ora ma riescono ad affermarsi nel corso dell’emozionante finale grazie a una doppietta di Filippo Inzaghi e a un gol di Andriy Shevchenko.
La Juventus continua la sua straordinaria marcia verso lo Scudetto conquistando la decima vittoria esterna stagionale. I bianconeri si affermano anche contro la Sampdoria dopo aver sofferto, per tutto il primo tempo, il ritmo e la buona organizzazione di gioco dei blucerchiati. Da segnalare per i padroni di casa una punizione di Sergio Volpi finita sulla traversa. Gol partita nel corso del secondo tempo firmato di testa da Nedved.
Una doppietta dell’intramontabile Filippo Inzaghi permette al Milan, in affanno per 77 minuti, di superare l’Empoli a San Siro. Una conclusione dalla corta distanza e una deviazione su una punizione di Shevchenko consentono all’attaccante di abbattere la tenace e bene organizzata retroguardia toscana. Tra le due marcature di Inzaghi, il gol di Shevchenko su assist di Kakà.

Google+
© Riproduzione Riservata