• Google+
  • Commenta
7 aprile 2006

GMG della Diocesi di Roma: cronaca di un pomeriggio a San Pietro

Roma, 6 Aprile 2006: appuntamento per i ragazzi della Diocesi di Roma a San Pietro. Papa Benedetto XVI incontra la gioventù cattolica provenienRoma, 6 Aprile 2006: appuntamento per i ragazzi della Diocesi di Roma a San Pietro. Papa Benedetto XVI incontra la gioventù cattolica proveniente da quasi tutto il Lazio, in un pomeriggio dedicato alla riflessione e alla preghiera in occasione della XXI Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà domenica in concomitanza alla festa delle palme. In una Piazza a dire il vero non pienissima, molti momenti di spettacolo con il gruppo coreografico di Renato Greco e la squadra nazionale di ginnastica ritmica. L’intrattenimento musicale è stato affidato a Ron, Niccolò Agliardi e Povia. Ai microfoni il giornalista Andrea Sarubbi e l’attrice Margot Sykaboni. Il vero protagonista? Il Papa. Quale? Difficile dirlo. Tutta la celebrazione era incentrata sul ricordo di Giovanni Paolo II, che ha guidato per anni le gesta e le coscienze della Diocesi capitolina. Eloquente la preghiera finale: “nella speranza che egli sia presto annoverato nel numero dei tuoi santi”. E Benedetto? Forse ancora deve imparare come farsi apprezzare. Forse per ora si limita a salire in cattedra. Dopo il tradizionale giro in Papamobile, si siede per ascoltare le domande di 6 ragazzi sugli argomenti più disparati, dalla sua vocazione alla sessualità. Risponde con la giusta retorica di un teologo, ma con elucubrazioni molto diverse dalle delucidazioni. La nuova generazione, già menefreghista di suo, finisce col fregarsene del tutto. Giusto il pellegrinaggio alla tomba del predecessore, con cui si congeda dal pubblico senza neanche un accenno di saluto. Papa Ratzinger e la folla di credenti sono, per ora, un concetto ancora poco simbiotico. Benedetto XVI non è Giovanni Paolo, e dovrà imparare a farsi accettare per quello che è, trovando una propria modalità comunicativa diversa da ogni precedente. Gli vorremo bene per quello che è, non per quello che non può essere.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy