• Google+
  • Commenta
24 aprile 2006

Per un turismo etico e responsabile

“oggi più che mai il turismo deve assumere i connotati di un’impresa civica, deve sforzarsi di mettere in connessione coloro che condividon“oggi più che mai il turismo deve assumere i connotati di un’impresa civica, deve sforzarsi di mettere in connessione coloro che condividono la visione di un pianeta in cui la gioventù sia libera di scegliere, un pianeta doce lo spaventoso orizzonte di violenza che Orwell ha proposto nel suo 1984 sia per sempre relegato ad un fausto passato”

Fatima Mernissi, scrittrice marocchina”

Vacanza in Sicilia o Sardegna, Grecia o New York, ai Tropici, sul Mar Rosso? Una settimana bianca, al centro vacanze o nel villaggio turistico in Marocco? Un fine settimana alle terme o in sauna? C’è chi, invece, in vacanza ci và per dare un aiuto, per costruire, non solo per esplorare od oziare, girovagare o fare allenamento di surviving nella giungla amazzonica. Si chiama turismo responsabile. Attraverso l’esperienza umana dell’incontro, momento di arricchimento, crescita e conoscenza, è un modo di viaggiare che privilegia il contatto tra le persone. Un turismo consapevole e sostenibile, che invita a viaggiare senza compromettere il patrimonio ambientale, sociale e culturale del paese visitato, senza distruggere, ma favorendo uno sviluppo reciproco. L’industria turistica ha contribuito a rendere paesi e persone dei prodotti di mercato su cui lucrare, inquinando e trasformando la geografia e la cultura originali dei luoghi. Il turista d’oggi continua a non entrare in contatto con la realtà del paese che va a conoscere, mangiando e dormendo in un lussuoso e comodo villaggio vacanza. Trova, così, solo la conferma alle immagini televisive ed ai cataloghi visti prima della partenza. Viaggiare dev’essere, al contrario, un modo per avvicinarsi a gente nuova, esperienze nuove, per ascoltare nuovi suoni, circondarsi di nuovi colori e profumi. Turismo responsabile è l’esser pronti a condividere e dare il proprio aiuto a chi ne ha bisogno. Per coltivare un campo, sviluppare un progetto educativo per bambini, costruire un asilo, una casa, aiutare allevatori ed artigiani nelle proprie attività. Basta donazioni e commiserazione per le povere famiglie delle favelas sudamericane, per i bambini africani e asiatici: c’è bisogno di braccia, di lavoro. Per uno scambio vivo tra persone vive, servono solo coscienza e seria collaborazione. La professionalità delle associazioni di turismo responsabile trova fondamento nei principi del circuito equo solidale internazionale. I viaggi si ispirano a principi di equità economica, tolleranza, rispetto, conoscenza, incontro. Questo modo di viaggiare è una grande forma di cooperazione tra i popoli. Un’occasione di confronto tra abitudini e tradizioni differenti, per costruire una relazione che continui nel tempo e non si esaurisca in due o tre settimane di ferie all’anno. Favorendo lo scambio profondo tra le culture, i viaggi responsabili sono un modo etico e solidale per rilanciare le economie di tutti i paesi del sud del mondo. L’esperienza del turismo responsabile si sta sviluppando, evolvendo e differenziando, in Italia nascono agenzie viaggio specializzate e sempre più aziende propongono viaggi d’incentivazione e corsi professionali dall’altra parte del mondo, nei campi lavoro e nelle associazioni di commercio equo solidale. Sud America, Africa, Asia sono paesi che vengono sfruttati fino all’osso per la loro grande ricchezza di risorse naturali, cominciate ad avvicinarvi con più rispetto, conoscendone i volti e la cultura.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy