• Google+
  • Commenta
13 aprile 2006

Seconda Università degli Studi di Napoli

Elezioni a Rettore

Il Preside di Medicina e Chirurgia annuncia la propria candidatura
Comincia il conto alla rovescia per l’ele
Elezioni a Rettore

Il Preside di Medicina e Chirurgia annuncia la propria candidatura
Comincia il conto alla rovescia per l’elezione del nuovo Rettore della Seconda Università degli Studi. Si vota, per cominciare, il giorno 16 maggio, dalle ore 9 alle 17, e il 17 dalle ore 8 alle ore 14. L’eventuale seconda tornata, invece, è stata fissata per il 23 ed il 24 maggio, quindi l’eventuale terza votazione il 30 1 31 maggio, ed infine l’ultima è stata fissata per il 6 e il 7 maggio.
Fanno parte dell’elettorato attivo tutti i professori di ruolo e fuori ruolo di prima e seconda fascia, i rappresentanti dei ricercatori e degli assistenti ordinari del ruolo ad esaurimento in seno al Senato Accademico, Consiglio di Amministrazione e ai Consigli di Facoltà, i rappresentanti del personale non docente in Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione e i rappresentanti degli studenti in Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione.
Le candidature a Rettore potranno essere presentate entro i prossimi quindici giorni.
Al momento ha annunciato la propria candidatura solo il professor Francesco Rossi, attuale Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Seconda Università, che ha illustrato alcune delle linee del proprio programma.
“Nei prossimi anni l’Ateneo – sostiene il professore Rossi – deve attuare uno sviluppo armonico, riequilibrando le sue strutture formative nei settori umanistico, scientifico-tecnologico e economico-sociale, attento alle preesistenze, alle esigenze del territorio e alla necessità del nuovo in termini di contenuti formativi, capacità di ricerca, modelli gestionali e di servizi offerti. La competizione ai vari livelli è oggi sempre più forte e la nostra crescita sarà inevitabilmente legata alla capacità di programmare e rapidamente attuare. Una sfida forte, coinvolgente che avrà successo solo con l’impegno di tutti noi”.
Il candidato a Rettore, nel suo programma, delinea un modello di Università come “comunità di saperi” in grado di dare risposte esaurienti alla domanda del paese di nuove conoscenze di classi dirigenti aggiornate, di cittadini informati, di competenze tecniche e professionali. Sottolinea, inoltre, come sia lo studente l’elemento cardine dell’Università, e come sia importante puntare sulla qualità della didattica e della ricerca.
“Ritengo si debba puntare sui giovani- continua Rossi – sulla loro crescita in termini di contenuti formativi e di capacità di ricerca. Penso ad un’Università in cui si consolidi un forte spirito di appartenenza di tutti i suoi attori, docenti, studenti, amministrazione. Penso ad una Università in cui il Rettore, nella sua azione di Governo, sia coadiuvato non solo dalla struttura amministrativa e tecnica, ma soprattutto da un Consiglio di Ateneo, da una squadra di governance”:
Le linee programmatiche del progetto del professor Francesco Rossi riguarderanno dunque il governo dell’Ateneo, l’organizzazione, la didattica e la ricerca, gli studenti, lo sviluppo dell’Ateneo e delle sue Facoltà, l’Università e il territorio, l’internazionalizzazione, l’informatizzazione e l’innovazione tecnologica, il sistema di valutazione.
L’addetto stampa
Fabrizia Ruggiero

Google+
© Riproduzione Riservata