• Google+
  • Commenta
26 aprile 2006

Unimore: guida sicura

L’Università degli di Modena e Reggio Emilia rivolge ai suoi studenti una particolare attenzione che va oltre le aule dell’Ateneo, dedicando loL’Università degli di Modena e Reggio Emilia rivolge ai suoi studenti una particolare attenzione che va oltre le aule dell’Ateneo, dedicando loro un incontro che promuove i valori della sicurezza stradale. Alla Facoltà di Ingegneria venerdì 28 aprile 2006 si terrà il Campionato Italiano Guida Sicura con la presenza di Fausto Zannoni istruttore del Centro Internazionale Guida Sicura. Il pilota presenterà il Campionato, gli obiettivi e i contenuti, nonché i principi basilari per non rischiare in auto.

Sono tanti i giovani che ogni anno nelle nostre province sono coinvolti in incidenti stradali ed è proprio a loro ed ai neopatentati che l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ha deciso di rivolgere un incontro per la sicurezza stradale, organizzato dal Comitato Guida Sicura, che si terrà alle ore 9.00 presso l’Aula Magna FA-1B della facoltà di Ingegneria (Via Vignolese 905/a) a Modena.

“Il nostro Ateneo – afferma il Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prof. Gian Carlo Pellacani – considera gli studenti la linfa vitale non solo della nostra struttura accademica ma anche della nostra società civile. È un dovere morale cercare di sensibilizzare i giovani ad una maggiore consapevolezza nella guida affinché la prudenza e la padronanza del volante possano evitare gli incidenti nei quali sempre più spesso vengono coinvolti i nostri ragazzi”.

A tal fine l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia appoggia il Campionato Guida Sicura 2006, una manifestazione a carattere nazionale che ha l’obiettivo di promuovere i valori della sicurezza stradale sul target dei giovani e neopatentati di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

La prima edizione del Campionato ha avuto oltre 18.000 iscritti tra i 18 e i 25 anni mentre il sito internet del Campionato ha avuto quasi 200.000 visite, segno che l’argomento è fortemente sentito dai giovani. A Modena sono più di 250 i ragazzi già classificati e quasi 200 a Reggio Emilia; Milano si conferma la città più attenta e informatizzata con un record di quasi 1.700 iscritti, seguita a ruota da Torino con 1.400 iscritti e Roma con 700 iscritti.

Il Campionato di guida sicura 2006 prevede 3 fasi: la prima sarà una selezione realizzata sul sito internet del Campionato www.cgs2006.it che si avvale di un apposito software di guida virtuale.
La seconda fase, che avrà luogo a maggio in quattro piste distribuite sul territorio, prevede alcune prove pratiche che selezioneranno i partecipanti della finale.
La terza e ultima fase si svolgerà dal 21 al 24 Settembre 2006 presso l’autodromo di Varano de’ Melegari in provincia di Parma.

Il circuito, sede del Centro Internazionale Guida Sicura, è rappresentativo di un normale percorso stradale non solo in ambito urbano, ma anche statale misto e su cui i concorrenti qualificati si confronteranno per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano Assoluto, Campione Femminile e Campione Junior.

I tre vincitori riceveranno in premio un’ Alfa Romeo 147 JTD ciascuno. Il progetto, voluto fortemente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato ideato dalla società Dorado, Centro Internazionale Guida Sicura ed è stato realizzato con il contributo di Bosch e Vodafone, main sponsor dell’iniziativa, con la collaborazione di Eni-Agip, Alfa Romeo, Michelin, Ecogomma, e con il supporto di Magneti Marelli e Iveco.

La validità didattica e di promozione della guida sicura di questo progetto ha portato, per l’edizione 2006 del Campionato Guida Sicura, il patrocinio del Ministero dell’Interno e il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“La tecnologia applicata alle automobili ci consente di avere dei mezzi molto più sicuri rispetto anche solo a dieci anni fa – sottolinea Andrea de Adamich, ideatore del progetto- ma è altrettanto importante lavorare sul fattore umano, per migliorare la qualità di guida dei giovani e far loro acquisire la consapevolezza dei limiti propri e delle vetture che guidano.”

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy