• Google+
  • Commenta
17 maggio 2006

Gatlin è il nuovo re dei 100 metri

Da sempre la gara più spettacolare dell’atletica leggera, la più attesa in ogni Olimpiade, ma allo stesso tempo la più breve.

Da sempre la gara più spettacolare dell’atletica leggera, la più attesa in ogni Olimpiade, ma allo stesso tempo la più breve. Merito di campioni come Carl Lewis, Maurice Green o Asafa Powell.
Ma ora l’uomo più veloce della terra è Justin Gatlin, che i 9 secondi e 76 ha percorso i 100 metri ed ha così registrato il nuovo record del mondo.
Originario di Brooklyn e vissuto nel Tennesse, Gatlin è un personaggio conosciuto nell’ambito dell’atletica, ma da molti anni a questa parte, solo episodi funesti avevano caratterizzato la sua carriera: dalla squalifica per doping nel 2001 – immediatamente rientrata perché assumeva farmaci per la concentrazione scolastica – si è passati alla doppia falsa partenza che non gli aveva permesso di accedere ai mondiali in Finlandia. Ma ad Atene vinse i Giochi, poi l’accoppiata 100 e 200 metri che mancava nell’atletica dall’85, ed ora il record sulla pista del Qatar.
Il primato recente era del Jamaicano Powell, che aveva fermato le fotocellule dei cronometri a 9’’e77; ma ora lo statunitense ha rosicchiato un solo centesimo, un battito di ciglia per intenderci, ed è così sul tetto del mondo come il nuovo uomo-razzo.

Google+
© Riproduzione Riservata