• Google+
  • Commenta
12 maggio 2006

Trento: “Sulle spalle dei giganti: luoghi e maestri della scienza nel Medioevo europeo”

Gli uomini del Medioevo si descrivevano come “nani sulle spalle dei giganti”. Non facevano mistero del loro debito verso quanti li avevano precedu

Gli uomini del Medioevo si descrivevano come “nani sulle spalle dei giganti”. Non facevano mistero del loro debito verso quanti li avevano preceduti, soprattutto i matematici, i filosofi e gli astronomi greci. Le loro opere erano giunte ai “nani” medievali insieme ai contributi del mondo islamico e orientale. Sulle spalle dei giganti i nani riuscirono così a vedere più lontano e videro infatti cose grandi e nuove non solo in letteratura e arte, ma anche in scienza e tecnologia.
Da questa premessa prende spunto la mostra “Sulle spalle dei giganti: luoghi e maestri della scienza nel Medioevo europeo”, realizzata dall’associazione EURESIS e allestita a Trento grazie alla collaborazione tra il Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento, l’Opera Universitaria e l’associazione studentesca Amici del Faggio. La mostra sarà inaugurata lunedì 15 maggio alle ore 14.30 nell’aula 109 del nuovo edificio ITC-IRST, in via Sommarive 18 a Povo. Interverranno Marco Andreatta, Preside della Facoltà di Scienze, Franco Dalfovo, direttore del Dipartimento di Fisica, e, in rappresentanza del comitato organizzatore locale, Marco Traini, docente dell’Ateneo afferente al Dipartimento di Fisica.
L’esposizione illustra quel vasto movimento scientifico che ha preso le mosse nelle abbazie medievali per poi consolidarsi nelle università, esprimendosi ai massimi livelli tra il XII e la prima metà del XIV secolo. In questo contesto favorevole vennero create le condizioni per uno sviluppo duraturo della conoscenza scientifica. È grazie all’eredità lasciata dai medievali che gli scienziati rinascimentali hanno potuto innalzare l’edificio della Scienza che conosciamo oggi.
Un importante evento collegato sarà la conferenza su “La percezione dantesca dell’invarianza galileiana” che si terrà il 25 maggio alle ore 15.00 sempre nell’aula 109 del nuovo edificio ITC-IRST. Leonardo Ricci, ricercatore in Fisica dell’Università di Trento, parlerà delle conoscenze scientifiche e delle intuizioni “fisiche” di Dante.
La mostra “Sulle spalle dei giganti: luoghi e maestri della scienza nel Medioevo europeo”, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile fino a sabato 27 maggio con il seguente orario:
– da lunedì a venerdì dalle 8 alle 20;
– sabato dalle 9 alle 18.
Per il carattere interdisciplinare e divulgativo la mostra si rivolge a tutti gli studenti dell’Ateneo ed è aperta a tutti gli interessati. È possibile prenotare visite guidate gratuite.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy