• Google+
  • Commenta
6 giugno 2006

Unimore: verso i nuovi obiettivi della biomedicina

A Modena il quarto simposio nazionale dedicato alla genetica, organizzato dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazioA Modena il quarto simposio nazionale dedicato alla genetica, organizzato dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con il CELBIO. L’appuntamento mercoledì 7 giugno 2006 sarà un momento di confronto per i ricercatori italiani per definire i nuovi obiettivi della biomedicina.

La possibilità di individuare la funzione di tutti i geni umani conosciuti porterà alla definizione di nuove strategie terapeutiche. E’ questo l’orizzonte temporale e l’obiettivo scientifico della ricerca biomedica, che prende in osservazione un sistema cellulare detto siRNAs deputato a regolare negativamente l’espressione genica causa di patologie, quali tumori, per le quali non si è ancora trovata una soluzione terapeutica.

Per fare il punto sulle conoscenze fino ad oggi acquisite in questo nuovo stimolante campo di ricerca, l’ Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ospiterà per iniziativa del Dipartimento di Bioscienze e Biotecnologie, in collaborazione con il CELBIO, il quarto simposio nazionale “4th Italian RNA Interference Symposium. New Tools for siRNA and miRNA discovery- I nuovi strumenti per l’siRNA e la scoperta dell’miRNA”.

“Il meccanismo di RNA interference – afferma la prof.ssa Rossella Manfredini del Dipartimento di Bioscienze e Biotecnologie dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – rappresenta un sistema cellulare deputato alla difesa antivirale ed alla regolazione dell’espressione genica ben conservato durante l’evoluzione. I componenti funzionali che dirigono la RNAi sono piccoli RNA a doppia catena complementari a specifiche sequenze di RNA, detti small interfering RNAs . I siRNAs hanno la funzione di regolare negativamente l’espressione genica legandosi al loro RNA messaggero bersaglio ed inibendone la traduzione in proteina”.

Mimando questo processo naturale, si può comprendere quanto possa essere possibile inibire l’espressione di un gene introducendo, nella cellula, siRNAs diretti contro uno specifico bersaglio. Utilizzare questo sistema per “silenziare” un gene rende possibile capire esattamente la funzione del gene stesso anche all’interno di processi cellulari molto complessi, quali la trasformazione tumorale.

“Il fine ultimo di questo tipo di ricerca – continua la prof.ssa Rossella Manfredini – è quello di individuare la funzione di tutti i geni umani conosciuti: questa conoscenza porterà all’individuazione di nuove strategie terapeutiche mirate per il trattamento di patologie finora incurabili, le quali prevedono l’inibizione selettiva di proteine responsabili della malattia stessa”.

Relatori del convegno, che si inizierà mercoledì 7 giugno 2006 alle ore 9.45 presso l’Aula Magna del Centro Servizi Didattici della facoltà di Medicina Chirurgia (via del Pozzo 71) a Modena, saranno illustri esponenti della ricerca in campo biomedico: il dott. Franco Martinez del Celbio, la dott.ssa Simona Corso dell’IRCC, il prof. Riccardo Taulli dell’Università di Torino, il prof. Umberto Galderisi della seconda Università di Napoli, la prof.ssa Rossella Manfredini dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, la dott.ssa Simona Salati dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, il prof. Antonio Sorrentino dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma ed il prof. Alessandro Fatica dell’Università “La Sapienza”di Roma.

Per informazioni consultare il sito: www.dsb.unimore.it; oppure contattare manfredini.rossella@unimore.it; tel. 02/38195360.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy