• Google+
  • Commenta
3 agosto 2006

L’Aquila: “un servizio per aiutare i giovani a trovare lavoro”

Il recente Rapporto di Monitoraggio sulla Borsa continua nazionale del lavoro (Bncl) realizzato dal Ministero del Lavoro rivela che l’Universit&ag

Il recente Rapporto di Monitoraggio sulla Borsa continua nazionale del lavoro (Bncl) realizzato dal Ministero del Lavoro rivela che l’Università dell’Aquila è stata tra le prime 11 Università autorizzate a favorire l’incontro da domanda ed offerta di lavoro.
“L’attività di Job Placement – spiega il rettore dell’Università dell’Aquila – indica, con un anglicismo ormai invalso, l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro svolto da un’istituzione o da un’impresa autorizzata. Si tratta di un’attività di intermediazione che l’Università può svolgere per aiutare i propri studenti e laureati a trovare un lavoro. Attività che si rivolge anche alle imprese che ricercano figure professionali da inserire all’interno della propria organizzazione”.
“In particolare – continua il rettore di Orio – la funzione che avrà l’Università sarà rilevante soprattutto per l’estensione dell’idea di servizio che è sottesa nella Borsa continua nazionale del lavoro, attraverso l’offerta di formazione e di un sistema di accompagnamento verso l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro. Così accanto all’attività di Job Placement per i propri laureati, l’Università potrà anche offrire la propria competenza in chiave formativa e di e-learning”.
L’incontro tra domanda e offerta di lavoro potrà svilupparsi attraverso una serie di attività quali: l’abbinamento specifico tra domanda e offerta; l’analisi delle esigenze dell’impresa per la definizione del profilo ricercato; la valutazione dei curricula; la presentazione all’azienda di una rosa di candidati idonei; la predisposizione di una interfaccia Web, attraverso la quale i candidati potranno inserire in una banca dati il proprio curriculum vitae e consultare le offerte di lavoro delle aziende, proponendosi direttamente per le offerte di loro interesse; la possibilità per le aziende di inserire on-line le proprie offerte di lavoro in un’altra banca dati.
“Non posso nascondere la mia soddisfazione –conclude il rettore di Orio – per essere stati inseriti tra i primi undici atenei autorizzati a svolgere un fondamentale servizio per aiutare i giovani a trovare un lavoro corrispondente al proprio curriculum formativo e alle proprie esperienze professionali”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy