• Google+
  • Commenta
27 settembre 2006

Unimore: seminario sulla sicurezza

Docenti e dirigenti dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si confrontano con le complesse problematiche e le responsabilit&ag
Docenti e dirigenti dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si confrontano con le complesse problematiche e le responsabilità derivanti dalla applicazione delle norme in materia di sicurezza e prevenzione sul luogo di lavoro. Riservato a loro un seminario di aggiornamento a Modena giovedì 28 settembre 2006.

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ancora una volta si distingue per la sua sensibilità e rimanda sui banchi i suoi dirigenti: presidi, direttori di dipartimento e dei centri di ricerca, personale apicale dell’Ateneo, ecc. A loro verrà riservata una giornata di aggiornamento che affronterà il tema della sicurezza nel mondo del lavoro e in particolare nell’ambiente universitario.

Il seminario, che si terrà nella giornata di giovedì 28 settembre, ospitato presso il Baluardo della Cittadella a Modena, si propone di approfondire non solo le problematiche tecnico-normative in materia di sicurezza, ma di affrontare i temi della prevenzione dal rischio in una prospettiva manageriale.

L’Ateneo con questa iniziativa intende fornire uno strumento per rinnovare ed aggiornare la formazione dei suoi dirigenti, che come titolari del ruolo di datore di lavoro, previsto dalla normativa, sono rivestiti di forti responsabilità in materia di prevenzione del rischio e gestione della sicurezza, nei locali universitari, anche per ciò che riguarda i dipendenti e gli studenti frequentanti le strutture accademiche di Modena e di Reggio Emilia.

L’esperienza maturata presso il Dipartimento di Economia, che ha attivato – tra l’altro – il corso universitario per addetti e responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione (A/RSPP) “Prevenzione dei rischi e gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro”, nonché il supporto di qualificati docenti dell’Ateneo modenese-reggiano sui temi della comunicazione, della formazione e della sanità pubblica rendono questo appuntamento un momento di approfondimento a tutto tondo su tema della sicurezza.

Ad introdurre l’appuntamento, che avrà inizio alle ore 9.00, sarà lo stesso Rettore prof. Gian Carlo Pellacani. Al suo saluto farà seguito l’interventi proposto dal prof. Luigi Golzio del Dipartimento di Economia Aziendale, che parlerà de “La prevenzione del rischio nella prospettiva dei dirigenti: pregiudizi e aspettative dell’organizzazione”. Successivamente il prof. Francesco Basenghi del Dipartimento di Economia Aziendale interverrà su “La responsabilità in materia di sicurezza: cosa prevede il D.Lgs. 626 nei confronti dei dirigenti. La Delega”. In chiusura dei lavori della mattina il prof. Alberto Zini del Dipartimento di Economia Aziendale affronterà il tema “Il sistema di gestione della sicurezza in Ateneo: attori competenze e servizi di formazione disponibili”.

Spetterà, poi, al prof. Federico Ricci della Facoltà di Scienze della Comunicazione aprire i lavori della parte pomeridiana del seminario con un intervento dal titolo “Dalla valutazione dei rischi alla definizione degli obiettivi di prevenzione: strategie di condivisione con i colleghi, il personale tecnico e amministrativo e gli studenti”. Quindi il prof. Fabriziomaria Gobba del Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica porterà la sua esperienza, affrontando il tema de “La gestione della crisi:come affrontare i rischi collettivi (antincendio) e individuali (mobbing, burnout e molestie sessuali). Il codice di condotta dell’Ateneo”. Da ultimo, prima dello spazio concesso al dibattito, prenderà la parola il prof. Tommaso Minerva, Direttore del Centro E-Learning d’Ateneo, che si soffermerà su “La formazione a distanza per il personale e per gli studenti: il progetto FAD626”.

Google+
© Riproduzione Riservata