• Google+
  • Commenta
18 settembre 2006

Urbino: wireless campus, libertà di studiare

Sabato 16 settembre 2006 alle ore 11:00, presso il Rettorato dell´Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, viene presentato il progetto “UrSabato 16 settembre 2006 alle ore 11:00, presso il Rettorato dell´Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, viene presentato il progetto “Urbino wireless campus (UWiC)”, un´iniziativa dell´Ateneo per gli studenti, per i cittadini e per il territorio, realizzata con la collaborazione e il contributo di una vasta rete di partners pubblici e privati, tra i quali il Comune di Urbino, l´E.R.S.U. di Urbino, la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, le Comunità Montane del Catria e del Nerone, del Catria e del Cesano, dell´Alto e Medio Metauro e dell´Alto Chiascio, la Soprintendenza di Urbino, la Curia arcivescovile di Urbino-Urbania-Sant’Angelo in Vado, l´A.S.U.R. Marche zona territoriale n. 2, MEGAS S.p.A. e AMI Servizi S.p.A.
UWiC è una rete wireless aperta a copertura geografica che entro la fine del 2006 si estenderà su tutta la Provincia di Pesaro e Urbino e raggiungerà i territori dell´Alto Chiascio e della Val Conca, anche in virtù degli accordi in corso di definizione con la Provincia di Pesaro e Urbino, con i Comuni di Mondaino e San Giustino e con l´Unione dei Comuni della Val Conca.
UWiC fornisce agli studenti dell’Università di Urbino accesso diretto a tutti i servizi dell’Ateneo (e-learning, risorse di calcolo, banche dati, biblioteche digitali, voice over IP, internet, mail, servizi di segreteria online) estendendo di fatto il campus universitario a tutto il territorio coperto dalla rete. Gli studenti collegati al wireless campus avranno a disposizione gli stessi servizi di chi si trova presso una sede dell´Ateneo, e potranno presentarsi in internet con le stesse credenziali, accedendo a banche dati riservate, biblioteche online e periodici elettronici.
UWiC consente agli abitanti e ai visitatori di Urbino e dei territori circostanti di accedere liberamente ad una vasta gamma di servizi di informazione e comunicazione, contribuendo a risolvere i problemi di digital divide.
L’idea di UWiC nasce nell’autunno 2005 come sintesi delle esperienze nel campo della connettività wireless e dell’e-learning condotte positivamente dalla Facoltà di Economia, dalla Facoltà di Sociologia, dal Ce.S.I. e dall’Istituto di Scienze e Tecnologie dell’Informazione dell´Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Nel dicembre 2005 l’Università coinvolge il Comune di Urbino e l’ERSU per valutare la possibilità di utilizzare le tecnologie wireless per dar vita ad un campus universitario a dimensione cittadina. Nel corso di diverse riunioni informali a cui partecipano numerosi rappresentanti delle tre istituzioni per condividere idee e competenze, matura la convinzione che il wireless campus possa essere una risposta efficace alle esigenze comuni, fornendo servizi ad alto valore aggiunto agli studenti e concorrendo in modo significativo a risolvere problemi di digital divide sul territorio.
Pertanto l’Università affida al Prof. Alessandro Bogliolo, Direttore dell’Istituto di Scienze e Tecnologie dell’Informazione, il compito di predisporre un progetto di wireless campus, da sottoporre al MIUR per chiederne il cofinanziamento. Il progetto prevede non solo la creazione di un campus wireless esteso al centro storico di Urbino, ma anche la condivisione di infrastrutture e servizi con amministrazioni pubbliche ed enti territoriali interessati ad estendere il campus sui territori di propria competenza e a rendere disponibili online i propri servizi.
Numerosi sono gli obiettivi che UWiC si prefigge di perseguire utilizzando le tecnologie wireless:
• potenziare la rete di Ateneo e i collegamenti tra le sedi
• aumentare la fruibilità dei servizi online offerti agli studenti
• realizzare appieno il concetto di città-campus in cui da sempre Urbino si identifica
• rafforzare il legame dell’Ateneo con il territorio, estendendo il campus alla Provincia e ai Comuni limitrofi
• potenziare i servizi online e l’insegnamento a distanza per soddisfare le esigenze degli studenti lavoratori
• contribuire a risolvere i problemi di digital divide dell’entroterra
• avviare una collaborazione sistematica con pubbliche amministrazioni, e con enti e associazioni pubblici e privati per offrire servizi di comunicazione e informazioni a cittadini e turisti
Presso l´Università di Urbino viene allestito l’UWiC lab, il laboratorio in cui vengono analizzate le criticità del progetto, realizzati i prototipi di tutte le soluzioni praticabili per valutarne la fattibilità e la robustezza, e definite le modalità di collaborazione con enti terzi per l’estensione della rete e il potenziamento dei servizi.
L´elemento centrale del progetto UWiC è un modello di integrazione di reti e servizi basato sull’uso di standard aperti, sulla realizzazione di collegamenti tra le reti, sulla reciprocità degli impegni tra i partners, e sulla condivisione di regole minime di gestione delle reti stesse. I partners che integrano la propria rete nel wireless campus consentono l’utilizzo libero della propria rete come rete d’accesso a UWiC e possono utilizzare UWiC come rete d’accesso ai propri servizi.
Dal punto di vista degli utenti UWiC appare come un’unica rete geografica che offre accesso ad una vasta gamma di servizi offerti dall’Università di Urbino e dai partners indipendentemente dalla localizzazione geografica. UWiC è una rete ad accesso libero indipendente da Internet. Chiunque si trovi nei territori coperti dal segnale può connettersi senza essersi preventivamente registrato e senza autenticarsi, navigando liberamente all’interno del portale ed usufruendo dei servizi di informazione e comunicazione interni al wireless campus.
I servizi accessibili in UWiC si dividono in due grandi categorie: servizi liberi accessibili da chiunque senza autenticazione e servizi riservati accessibili con meccanismi di autenticazione e autorizzazione. Dei servizi liberi fanno parte i servizi di informazione e comunicazione interna al wireless campus. Dei servizi riservati fanno parte i servizi di accesso a reti private interfacciate ad UWiC, l’accesso ad Internet, e i servizi erogati dai partners per particolari categorie di utenti. L’Università eroga sia servizi liberi (servizi di comunicazione, servizi di informazione e orientamento, immatricolazioni online, …) sia servizi riservati (didattica online, servizi di segreteria, banche dati elettroniche, biblioteche digitali, …).
UWiC è una rete wireless “aperta” da ogni punto di vista: essa utilizza standard aperti per consentire a partners ed utenti di utilizzare apparati di rete a basso costo di loro scelta; consente a chiunque di navigare e comunicare liberamente all’interno del wireless campus senza autenticazione; è aperta alla collaborazione di chiunque voglia contribuire ad estendere la rete e a potenziare i servizi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy