• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2006

Amara sorpresa in finanziaria

Spulciare una legge finanziaria articolo per articolo, comma per comma, è impresa ardua, e non di meno per il disegno di legge (di ben 253 pagiSpulciare una legge finanziaria articolo per articolo, comma per comma, è impresa ardua, e non di meno per il disegno di legge (di ben 253 pagine), appena varato dal governo per l’anno 2007. In attesa del passaggio alla Camera e al Senato, è capitato di imbattermi in un commento di un lettore, sull’ultimo numero di Diario, relativo al comma 3 dell’articolo 70 del Ddl (disegno di legge) in questione. A leggerlo ci si accorge di un’amara sorpresa. “Disposizioni in tema di personale delle università e degli enti di ricerca”, questo è l’argomento del controverso art. 70 della legge finanziaria 2007. Al comma 3 si legge testualmente che “nell’anno 2007, le università statali e gli enti di ricerca pubblici possono avviare procedure, anche concorsuali, volte alla costituzione di rapporti di lavoro a tempo indeterminato, la cui costituzione effettiva non può comunque intervenire in data antecedente al 1° gennaio 2008”. Che significa “costituzione effettiva”? Vuol dire nient’altro che altri concorsi, gli ennesimi, sarà possibile organizzarli, ma i vincitori di tali concorsi non sarà possibile assumerli per tutto il 2007. Si vede che non eravamo ancora stanchi di altri blocchi delle assunzioni. D’altra parte, si doveva pur tagliare qualche spesa di troppo. E a pagare sono ancora una volta i ricercatori e i loro stipendi “fantasma”.

Google+
© Riproduzione Riservata