• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2006

Ferrara: tornano i colloqui sull’energia targati IUSS

Nuovo appuntamento con i colloqui dello IUSS – Ferrara 1391, sul tema dell’energia. Giovedì 26 ottobre alle ore 21, nella sede IUSS di via

Nuovo appuntamento con i colloqui dello IUSS – Ferrara 1391, sul tema dell’energia. Giovedì 26 ottobre alle ore 21, nella sede IUSS di via Scienze 41/b, il prof. Stefano SILVESTRI, terrà una conferenza sul tema: “Energia e geopolitica”.

Curriculum vitae di Stefano Silvestri IUSS
Stefano Silvestri, nato a Roma, 1942 , è Presidente dell’Istituto Affari Internazionali, giornalista professionista, commentatore di politica estera e di sicurezza per Il Sole 24 Ore. Nel 1966 entra a far parte dell’Istituto Affari Internazionali, dapprima come ricercatore, quindi come vicedirettore e direttore delle ricerche (1972) e quindi come vice-presidente (1979). Come giornalista professionista, è stato membro del comitato direttivo de l’Europeo (1979), inviato e notista del Globo (1982), collaboratore di numerosi quotidiani nazionali sui temi di politica estera e di difesa. Dal 1985 è editorialista de Il Sole 24 Ore. Ha lavorato (1971-72) presso l’International Institute for Strategic Studies di Londra. Nel periodo 1972- 76 è stato docente sui problemi di sicurezza dell’area mediterranea, presso il Bologna Center della Johns Hopkins University. È stato consigliere del Sottosegretario agli Esteri incaricato per gli Affari Europei (1975), e consulente sotto varie forme di diversi Presidenti del Consiglio (Cossiga, Spadolini, Craxi, Goria, De Mita, Ciampi). Ha svolto e svolge lavoro di consulenza sia per il Ministero degli Esteri che per quelli della Difesa e dell’Industria. E’ stato Sottosegretario di Stato alla Difesa del Governo Dini (gennaio 1995 – maggio 1996). E’ membro del Conseil Economique de la Défense del Governo Francese. E’ il Consigliere Scientifico del Centro di Alti Studi della Difesa (CASD) e del Centro Militare di Studi Strategici (CeMiSS). Membro del Consiglio d’Amministrazione dell’Associazione Industrie Aerospaziali e Difesa (AIAD). Membro del Consiglio dell’International Institute for Strategy Studies (IISS). Tra le sue principali pubblicazioni, molteplici lavori sul Mediterraneo come L’uso politico della forza nel Mediterraneo, (1973), o Il fianco sud della Nato, con Maurizio Cremasco, (1979); sulla sicurezza europea. La sicurezza Europea (1969), La strategia sovietica, teoria e pratica (1970 e 1980); sul problema dello scudo difensivo stellare SDI e Europa (1985) e le sue ricerche più recenti su Il futuro della dissuasione nucleare in Europa e Nuovi modelli della difesa italiana, ambedue pubblicate a Roma nel 1990; Le forze multinazionali, Roma (1993). Sistema di sicurezza dei paesi del Golfo – Riflessi per l’Occidente, Roma (1994); L’organizzazione e l’architettura C3I per il vertice decisionale nazionale, Roma (1995).

I colloqui dello IUSS
Organizzati dall’Istituto di Studi Superiori, “I Colloqui dello IUSS”, sono conferenze dedicate a un tema di ampia rilevanza, che vogliono offrire a tutti i dottorandi e alla città una riflessione scientifica, economica e sociale. Intesi come momento di ampliamento culturale e di aggregazione sociale per i dottorandi, ma anche come un elemento di integrazione fra lo IUSS e la città, i Colloqui sono dedicati quest’anno al tema quanto mai attuale dell’energia. “L’importanza dell’accesso alle fonti energetiche è sotto gli occhi di tutti e ha conseguenze per la vita di tutti noi – spiega il Direttore dello IUSS Giovanni Fiorentini -. Il XX secolo fu caratterizzato dalla crescita rapida e da un aumento della ricchezza nel mondo, ma questo passato impallidisce a confronto col ritmo a cui sta avanzando il XXI secolo”. “La popolazione sta aumentando, le economie si stanno sviluppando e il mondo sta consumando energia a un ritmo che non ha precedenti – continua Fiorentini – Si ritiene che nel 2020 il consumo di energia sarà superiore del 40% a quello attuale”. La sfida quindi è quella di produrre una quantità di energia pulita sufficiente per sostenere la crescita economica delle economie emergenti e al tempo stesso soddisfare la richiesta delle economie già sviluppate. “Questo richiede una combinazione di risparmio, efficienza energetica, ma anche espansione e diversificazione delle fonti di energia – conclude Fiorentini – . I giovani che si stanno avviando ad attività di ricerca, in ogni disciplina, devono avere conoscenze del quadro generale e, come tutti i cittadini, consapevolezza del problema”. Avviati in primavera, I Colloqui dello IUSS su “Energia e Società, quanta e quale energia per l’uomo del XXI Secolo, dinamiche di medio e lungo periodo fra energia e tecnologia” continuano giovedì 26 ottobre con il Professor Stefano Silvestri, che parlerà delle implicazioni geopolitiche del problema energetico. Nelle serate successive il Professor Rosario Rizzato biologo cellulare della nostra università, presenterà le relazioni fra energia e vita e il Professor Carlo Peretto, Preside della Facoltà di Scienze, discuterà il ruolo dell’energia nell’evoluzione dell’uomo.

Google+
© Riproduzione Riservata