• Google+
  • Commenta
16 ottobre 2006

Problemi con l’affitto? Ad Urbino c’è la soluzione

Risolto il problema della scelta della facoltà, dell’iscrizione e dei libri, per ogni giovane universitario fuori sede arriva, a questo punto, Risolto il problema della scelta della facoltà, dell’iscrizione e dei libri, per ogni giovane universitario fuori sede arriva, a questo punto, la voce economicamente più dispendiosa: l’abitazione. Gli affitti in molte città, arrivano a dei prezzi a dir poco osceni, a cui poi dovranno essere aggiunti quelli altrettanto osceni delle bollette, senza contare poi quelli per la spesa. Facciamo due conti: ci vogliono tanti soldi, sicuramente più di 500€ al mese. Ad Urbino, c’è una soluzione a tutto ciò: i collegi. Quando si parla di collegi nelle altre città universitarie ci si deve riferire necessariamente solo a quei fortunati che hanno acquisito la borsa di studio, data anche la bassa disponibilità di camere. Ad Urbino, non è affatto così, infatti, c’è una disponibilità di posti letto che arriva a 1049 distribuiti su sette collegi diversi, così che anche chi non ha la borsa di studio ne può usufruire. I prezzi? Dimenticatevi quelli osceni delle grandi città: 130, se si è idonei, 160 se non lo si è, gratis se si è borsisti. I collegi di Urbino, tra l’altro, sono stati costruiti per volontà del magnifico rettore Carlo Bo, dall’architetto Giancarlo De Carlo ed hanno ricevuto premi e consensi a livello internazionale, sono armonicamente inseriti nel contesto ambientale e costituiscono una vera e propria cittadella universitaria. Problemi con l’affitto? Ad Urbino c’è una soluzione. (Per info. www.ersurb.it)

Google+
© Riproduzione Riservata