• Google+
  • Commenta
31 ottobre 2006

Unisa: ora anche la piscina

Otto corsie e 25 metri di lunghezza, queste in sintesi la caratteristiche della piscina inaugurata oggi 30 ottobre al Campus Universitario di FiscianoOtto corsie e 25 metri di lunghezza, queste in sintesi la caratteristiche della piscina inaugurata oggi 30 ottobre al Campus Universitario di Fisciano. Annoverata dal luglio scorso tra gli impianti del CUS Salerno è intitolata al compianto sindaco di Fisciano Gaetano Sessa. Testimoni e ospiti dell’evento, presentato dal Magnifico prof. Raimondo Pasquino, autorità di spicco del mondo politico, quali Angelo Villani, presidente della Provincia, Antonio Valiante, vicepresidente della Regione, Tommaso Amabile, sindaco di Fisciano, Alfonso Andria, deputato al Parlamento Europeo, religioso, S.E. Monsignor Gerardo Pierro, e sportivo. Tra quest’ultimi il dott. Paolo Colica, vicepresidente FIN (Federazione Italiana Nuoto), il dott. Leonardo Coiana, presidente del CUSI, l’avv. Lorenzo Lentini, presidente del CUS Salerno, e il Campione Olimpico di Sydney dei 100 e 200 rana Domenico Fioravanti, testimonial della FIN. Davvero numerosa la partecipazione di studenti ma anche di docenti e personale, tecnico e non, dell’Unisa e di semplici cittadini. Adesione quest’ultima che raramente si è riscontrata in manifestazioni o eventi organizzati presso l’Unisa. Chiaro il Rettore: “Un Campus è tale quando oltre a divulgare i saperi vengono forniti anche servizi… necessaria l’integrazione delle attività”. Si dovrà lavorare per rendere fruibile ai cittadini del comprensorio territoriale la struttura, struttura nella quale trovano posto, oltre alla piscina, anche sauna e bagno turco. A tal fine “saranno stipulate – continua il Rettore – convenzioni con i Comuni, primo fra tutti il Comune di Fisciano”. Fanno eco le parole del dott. Villani “la presenza qui testimonia la volontà della Provincia di Salerno di essere vicina e di continuare ed accrescere la collaborazione con l’Unisa” e dell’on. Valiante “la Regione ha dato e darà ancora il suo contributo… Lo sviluppo del Campus è un profitto per l’intera comunità”. L’avvocato Amabile ricorda il grandissimo impegno profuso dall’ex sindaco Sessa per il raggiungimento di questo ulteriore traguardo “impegno che l’amministrazione comunale continua a portare avanti… Bisogna impegnarsi per realizzare un polo sportivo in piena regola”. “Università e sport abbinamento positivo” afferma il dott. Colica ricordando anche l’impegno prodigato dall’Università di Tor Vergata per i mondiali di nuoto che si svolgeranno a Roma nel 2009. Dello stesso avviso Domenico Fioravanti “Integrare sempre più studio e sport è la sfida da raccogliere e vincere per il futuro. Realizzare impianti del genere non può che comportare un numero maggiore di campioni, persone più preparate anche a livello culturale. Io non ho potuto godere di questo privilegio.” Momento carico di ricordi e di affetto la benedizione dell’arcivescovo Pierro della lapide commemorativa di Gaetano Sessa. “Ricorderemo sempre l’aiuto e l’appoggio – commenta il Magnifico Pasquino – che da sempre ha dato Gaetano alla crescita e allo sviluppo del Campus. Tanto ha dato al suo territorio e al Campus di Salerno nella convinzione dell’importanza dell’integrazione tra Università e territorio.” I presenti hanno poi potuto ammirare le affascinanti evoluzioni compiute dalla nazionale femminile di nuoto sicronizzato, 3^ classificata ai Campionati Europei di Budapest, apertesi sulle note dell’intramontabile ‘We Are the Champions’ dei Queen. La suggestiva atmosfera e gli spettacolari esercizi sapientemente sincronizzati hanno assorto completamente l’attenzione del pubblico che a malapena è riuscito a trovar posto, nonostante le non piccole dimensioni degli spazi. Un brindisi ha quindi concluso la cerimonia ed aperto l’assalto, è proprio il caso di dirlo, a Domenico Fioravanti, primo italiano a vincere un oro alle olimpiadi nel nuoto in corsia e primo uomo al mondo a vincere la combinata 100 e 200 rana in un’olimpiade. Simpatico e disponibile, ha regalato ai fan attimi indelebili. Doverosa menzione va fatta all’Ufficio Tecnico dell’Unisa che, con la consulenza architettonico-strutturale del prof. Bruno Palazzo, ha brillantemente curato la realizzazione della struttura a partire già dalla progettazione della stessa. Realizzazione concretizzatasi grazie ai fondi stanziati nel bilancio dell’Università di Salerno e ai fondi per l’edilizia sportiva del MIUR.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy