• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2006

Unisa: una fuga nell’arte

Da Dostoevskij a Gadda: una fuga nell’arte.
Questo era il tema della conferenza che ieri 24/10, il ciclo di seminari “Ingegneri Altr

Da Dostoevskij a Gadda: una fuga nell’arte.
Questo era il tema della conferenza che ieri 24/10, il ciclo di seminari “Ingegneri Altrove”, organizzata dalla Facoltà di Ingegneria e da ALDIUS (Associazione Laureati e Docenti di Ingegneria dell’Università di Salerno), volta a mettere in luce le esperienze di personalità che, pur avendo seguito un percorso di formazione di tipo tecnico-scientifico, quale quello degli studi d’Ingegneria, hanno legato il loro nome ad ambiti tutt’altro che diversi da quello tecnico-professionale, affermandosi ella letteratura, nella musica, o nelle arti figurative. Nel orso di questa iniziativa hanno già avuto luogo due seminari, tenuti da Roberto Vacca, ingegnere, “futurologo” e scrittore, e da Giacomo Aula, laureato in Ingegneria elettronica presso il policlinico di Torino e affermatosi come uno dei più grandi pianisti jazz italiani.
Questa giornata, raccoglie una serie di documentazioni da personalità che, pur provenendo da studi d’Ingegneria, si sono dedicati soprattutto alla letteratura ed alla musica. Mettere in luce le due anime di questi “ingegneri-artisti” è uno degli obbiettivi cui saranno mirate le relazioni in programma. Da esse emergono le possibili risposte alle domanda proposta dal titolo, evidenziando quanto l’esperienza artistica sia stata una “fuga” dalla disciplina ingegneristica (rigida per antonomasia ed arida per frettoloso pregiudizio) entro cui essi si erano formati o, piuttosto, quanto la “esattezza” che si ritiene arrivare dallo studio delle Scienze Applicate abbia alimentato la ricerca di uno stile personale di scrittura cui non sarebbero prevenuti altrimenti.
Un modo per permettere a qualunque studente di non perdere le proprie passioni studiando una materia totalmente diversa.
Ne abbiamo avuto la prova, possiamo sbocciare cari colleghi, perché Noi siamo il futuro, quindi rimbocchiamoci le mani e diamo sfogo alle nostre passioni studiando comunque una cosa che ci piace.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy