• Google+
  • Commenta
30 dicembre 2006

A Cagliari, le cere Anatomiche di Clemente Susini

La Cittadella Universitaria dei Musei dell’Università degli Studi di Cagliari ha l’onore di custodire, dal lontano 1991, le splendide cere

La Cittadella Universitaria dei Musei dell’Università degli Studi di Cagliari ha l’onore di custodire, dal lontano 1991, le splendide cere anatomiche del grande artista Clemente Susini. Opere d’arte che raccontano avvincenti storie del passato della Sardegna, degli Stati italiani e dell’Europa tra la fine del 1700 e la prima metà del 1800. Considerata una delle più belle al mondo, la collezione Susini è testimone per eccellenza delle conoscenze mediche e chirurgiche dell’epoca. Le cere anatomiche furono modellate da Clemente Susini nell’arco di tempo che va dal 1803 al 1805, nel famoso laboratorio di ceroplastica del Museo di Antichità e Storia Naturale di Firenze, e descrivono perfettamente il corpo umano. Successivamente, il viceré Carlo Felice decise di acquistarle per il suo Museo di Antichità e Storia Naturale, che si trovava per l’appunto a Cagliari, dove dal 1805 non si sono più mosse. Dopo diversi spostamenti, sempre sul capoluogo sardo, giunsero alla fine nella cosiddetta “sala pentagonale” della Cittadella Universitaria dei Musei di Piazza Arsenale, dove si trovano tuttora in esposizione permanente. Le visite al Museo sono consentite al mattino dalle 9 alle 13 ed al pomeriggio dalle 16 alle 19. L’esposizione resta chiusa il lunedì. Per ammirare una bellezza di fama mondiale, quali le Cere Anatomiche, il costo del biglietto di ingresso è di soli 1,55 euro. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare allo 070.6757627 oppure visitare il sito http://pacs.unica.it/cere/index.htm.

Google+
© Riproduzione Riservata