• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2006

I grani del successo

Sono passati pochi mesi da quando i nostri ricercatori hanno ricevuto dalla NASA sette grani polvere, ottenuti dalla spartizione fra vari gruppi

Sono passati pochi mesi da quando i nostri ricercatori hanno ricevuto dalla NASA sette grani polvere, ottenuti dalla spartizione fra vari gruppi internazionali di ricerca dei frammenti della cometa Wild 2 raccolti dalla sonda Stardust. Ora è già tempo dei primi importantissimi risultati, comunicati in questi giorni dall’INAF- Istituto Nazionale di Astrofisica e dall’Università Parthenope di Napoli. In primo luogo ha colpito il fatto che questi grani siano alquanto diversi l’uno dall’altro nonostante appartengano tutte alla stessa cometa. Evidentemente i processi di formazione ed evoluzione di una cometa, descritta fino a pochi anni fa come una semplice palla di ghiaccio, roccia e polvere, sono molto più sfaccettati di quanto si riteneva. Altrettanto importante è aver trovato una conferma che le comete portano con loro i cosiddetti “mattoni della vita”. Nei grani sono infatti stati trovati composti organici che, sotto determinate condizioni, possono diventare gli ingredienti dai quali possono successivamente formarsi le molecole che stanno alla base della vita come noi la conosciamo. Gli stessi ricercatori specificano come non si tratti di una nuova scoperta ma solo di una conferma. Una conferma che ha comunque destato l’attenzione dei mass media, garantendo ai ricercatori e ai loro risultati la possibilità di apparire nei maggiori telegiornali, quotidiani e riviste nazionali.

Google+
© Riproduzione Riservata