• Google+
  • Commenta
10 dicembre 2006

Lavorare con arte

Ma se io mi laureo in studi storico-artistici, cosa sarò un giorno? Cosa sarò in grado di fare? Che significa essere laureati in ‘arte
Ma se io mi laureo in studi storico-artistici, cosa sarò un giorno? Cosa sarò in grado di fare? Che significa essere laureati in ‘arte’? A tutte queste lecitissime domande, il Dipartimento di Storia dell’Arte della facoltà di Lettere e Filosofia ha deciso di dare una risposta: per il 2007 ha organizzato un ciclo di conferenze dal titolo ‘I mestieri dell’arte’, rivolto in particolare agli studenti dei corsi di laurea triennale e specialistica in Studi Storico Artistici, ma aperto a chiunque sia interessato. La finalità di questi nove incontri è quella di illustrare agli studenti il profilo di varie professioni legate all’ambito storico-artistico, per chiarire quelli che saranno gli eventuali sbocchi lavorativi e gli obiettivi professionali dei futuri neo-laureati. A condurre il dibattito saranno esperti nel settore, vale a dire direttori di musei, di fondazioni, docenti, giornalisti, antiquari, economisti esperti nel settore del management culturale. Un quadro completo dei mestieri legati alla Storia dell’Arte, da quelli più antichi e tradizionale a quelli più ‘nuovi’, risultato del mutato clima artistico e dell’interazione con le nuove tecnologie. Primo del ciclo di incontri il 15 marzo,‘La gestione, la programmazione e la direzione dei musei’; ultimo evento in programma il 31 maggio, ‘La comunicazione e l’informazione: le pagine culturali’. Alla fine di ogni incontro si terrà una tavola rotonda dove gli studenti potranno porre domande inerenti alle questioni affrontate dagli oratori nella discussione; un modo in più per avere un contatto diretto con la realtà che un giorno (si spera) sarà il proprio ambito lavorativo. Gli incontri si svolgeranno nell’aula ‘Adolfo Venturi’(aula I) del Dipartimento di Storia dell’Arte.

Google+
© Riproduzione Riservata