• Google+
  • Commenta
11 dicembre 2006

Lino Toffolo all’università di Udine

Parteciperà anche l’attore Lino Toffolo, che presenterà “Nuvole di vetro” il suo film d’esordio come regista, al convegno “Lingua

Parteciperà anche l’attore Lino Toffolo, che presenterà “Nuvole di vetro” il suo film d’esordio come regista, al convegno “Lingua e cinema” organizzato dal Centro internazionale sul plurilinguismo dell’Università di Udine che si terrà mercoledì 13 dicembre alle 14.30 a Palazzo Caiselli, in vicolo Florio 4, a Udine. Dopo l’introduzione del direttore del Centro, Carla Marcato, Fabio Rossi, dell’Università di Messina, parlerà di “Lingua e dialetto nel cinema”, mentre Camilla De Rossi, dell’Università di Udine, traccerà un “Profilo di Lino Toffolo”.

Sarà lo stesso Lino Toffolo a presentare il film, interamente in veneziano, “Nuvole di vetro” (2006), da lui scritto, diretto e interpretato. Dopo la proiezione seguirà il commento del regista e di Fabio Rossi. Il film racconta la storia di un vetraio (Lino Toffolo), soprannominato Nuvole, che trascorre il suo tempo dividendosi tra famiglia, lavoro e amici. Un giorno, su un vaso, gli appare il volto di una ragazza cinese che di lì a poco comparirà realmente nella sua bottega.

Nato a Venezia, nell’isola di Murano, nel 1934, Lino Toffolo, dopo gli studi musicali e una esperienza radiofonica, debutta in teatro con Baseggio. Da Venezia si trasferisce a Milano e nel 1963 inizia a lavorare al Derby accanto a Franco Nebbia, Enzo Jannacci, e Bruno Lauzi,. Nel 1968 inizia la sua carriera cinematografica ne La chimera di Lina Wertmüller. Seguiranno altri ventiquattro titoli, molti dei quali con la regia di Salvatore Samperi. Recita con Marcello Mastroianni, in Culastrisce nobile veneziano, e Vittorio Gasmann, in Brancaleone alle crociate. In veste di attore teatrale porta in scena un collage di testi di Goldoni. È protagonista in Sior Toni Bellagrazia e nel prologo de La moscheta di Ruzante con la regia di De Bosio. È stato autore di testi teatrali, ha pubblicato due libri e ha svolto anche un’intensa attività televisiva.

Google+
© Riproduzione Riservata