• Google+
  • Commenta
1 dicembre 2006

Napoli: evento internazionale, presentazione di un libro in anteprima assoluta

Segnaliamo un evento, ormai appuntamento fisso della cultura napoletana, che dimostra
come sia possibile una proficua collaborazione tra istituz

Segnaliamo un evento, ormai appuntamento fisso della cultura napoletana, che dimostra
come sia possibile una proficua collaborazione tra istituzioni culturali straniere,
università, artisti ed editori della città. Un segno positivo per la vita culturale e
intellettuale a Napoli.

L’appuntamento dell’Accademia Tedesca di Villa Massimo in Roma con artisti, studenti e
studiosi napoletani arriva alla sua terza edizione. L’atelier dello scultore Lello
Esposito, il giorno 7 dicembre 2006 alle ore 17, a piazza San Domenico Maggiore, palazzo
Sansevero, ospiterà la lettura di una importante autrice ungaro-tedesca, Terézia Mora.
L’iniziativa è promossa dall’Università degli Studi L’Orientale di Napoli (cattedre di
Letteratura e Lingua tedesca), Accademia Tedesca di Villa Massimo, Atelier Lello
Esposito, libreria Dante & Descartes.

Terézia Mora è nata nel 1971 in Ungheria e vive in Germania dal 1990. Ha vinto vari premi
fra cui il prestigioso Ingeborg-Bachmann-Preis per la raccolta di racconti con cui ha
esordito nel 1999 e ha tradotto Harmonia Caelestis di Peter Eszterhazy. Per l’età che ha
pare un curriculum davvero impressionante. Terézia Mora è una scrittrice fatta e finita,
anzi non solo: appare finalmente come una voce del presente e del futuro per la
letteratura europea. E’ attualmente borsista presso l’Accademia tedesca di Villa Massimo.

Leggerà, in tedesco e in traduzione d’autore (di Margherita Carbonaro, che ci offre
un’anteprima dalla prossima edizione Mondadori), dal suo grande successo, il romanzo
“Alle Tage”, “Tutti i giorni”.
“Alle Tage” è stato il libro più acclamato della stagione 2005 e, forte di questo
sostegno eccezionalmente unanime di critica e pubblico, è persino entrato nei
best-seller. L’inizio è mozzafiato: Un uomo con un trench nero, simile a un enorme
pipistrello, pende a testa in giù da una sbarra di un parco giochi nella periferia
degradata di una città occidentale. L’uomo in fin di vita si chiama Abel Nema e il
romanzo ripercorre la sua esistenza con moto circolare. Il nome ebraico significa
“soffio”, mentre il cognome rimanda allo slavo ne ma (“non c’è”) e nemec che da “muto”
passa a designare “tedesco” cioè “straniero”. Letto all’incontrario diventa “amen”.
Conosce perfettamente 10 lingue ma non riesce a comunicare veramente con nessuno. Lo
desiderano uomini e donne, è magnetico, ma non riesce mai a uscire da se stesso. Il
romanzo, pieno di memorie di un est europeo lacerato, storie di vita di una metropoli
occidentale vista nelle periferie dei migranti ma anche negli ambienti intellettuali e
dei centri congressi internazionali, è un grande racconto sulla solitudine e sulla vita.
Di grande interesse per chi, come la maggior parte delle ultime generazioni generate dal
nostro continente, si sente a casa ed estraneo ovunque, e tenta disperatamente, forse
tragicamente, di essere cittadino d’Europa.

Nella stessa occasione verrà presentato il primo volume di una collana “Letture
Napoletane”, edito dalla casa editrice Dante & Descartes di Raimondo Di Maio in
collaborazione con L’Università Orientale di Napoli, Dipartimento di Studi Comparati, e
l’Accademia Tedesca di Villa Massimo, per esplicita volontà del direttore Joachim Blüher.

Ogni anno verrà presentato, con testo a fronte, un inedito dell’autore ospitato l’anno
precedente. Dunque si comincia con un testo in anteprima mondiale dello scrittore
turco-tedesco Feridun Zaimoglu, di cui ricordiamo il successo della lettura dell’anno
scorso. La traduzione è di Monica Lumachi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy