• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2006

Perugia: assegnazione di 1 seggio per il Consiglio degli Studenti

Attenzione: notizia da cogliere al volo, specialmente per chi frequenta l’Università degli Studi di Perugia.
Non c’è tempo d

Attenzione: notizia da cogliere al volo, specialmente per chi frequenta l’Università degli Studi di Perugia.
Non c’è tempo da perdere; infatti a brevissimo si terrà una nuova competizione elettorale per l’assegnazione di 1 seggio nel Consiglio degli Studenti della facoltà di Medicina Veterinaria di Perugia, valido per il Biennio Accademico 2006/2008.
L’appuntamento è fissato per mercoledì 13 dicembre 2006 (tutta la giornata, dalle ore 9,00 alle ore 18,00) e per giovedì 14 dicembre (soltanto dalle ore 9,00 alle ore 13,00).
Il seggio elettorale è stato predisposto presso l’Aula 1 del Polo Didattico San Costanzo, appena fuori dal centro storico della città di Perugia, poco più a nord del raccordo che, attraverso la Superstrada E45, collega la città con la cosiddetta ”Autostrada del Sole”.
Le liste tra cui è possibile scegliere il proprio candidato sono soltanto due: la Lista n. 2, denominata arditamente “Veterinari in prima linea” e la Lista n. 3 dall’altrettanto coraggioso appellativo di “Medici veterinari senza frontiere”.
Per i “Veterinari in prima linea”, si presentano due ragazzi, Luca Baiocco (matricola n. 172905) e Marco Magnanti (matricola n. 151274).
Per i “Medici veterinari senza frontiere”, invece, abbiamo due ragazze, che rispondono ai nomi di Giorgia Alfonsi (matricola n. 177590) e Sara Toni (matricola n. 174124).
Solo un breve accenno su quello che vuole rappresentare il Consiglio degli Studenti e sulle sue mansioni all’interno dell’Università perugina.
Questo organo, com’è facile intuire, rappresenta la componente studentesca dell’Ateneo, ed è chiamato a svolgere funzioni propositive, consultive e di controllo.
Si compone di una trentina di membri (alcuni dei quali partecipi dello stesso Consiglio di Amministrazione dell’Università), ragazzi e ragazze, ed è presieduto attualmente da Michele Martorelli.
Non vi resta dunque che scegliere il vostro candidato, che dovrà sedersi di fronte a presidi e professori, forte del vostro appoggio e della vostra fiducia: scegliete con cura la persona più adatta a rappresentarvi e correte alle urne, prima che sia troppo tardi.

Google+
© Riproduzione Riservata