• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2006

Unimore: seminario di diritto

“Dalla amministrazione come apparato di servizio alla amministrazione come struttura sussidiaria” è l’argomento affrontato nel corso del cic
“Dalla amministrazione come apparato di servizio alla amministrazione come struttura sussidiaria” è l’argomento affrontato nel corso del ciclo di seminari su “Istituzioni e dinamiche del diritto” promosso dalla Prefettura di Modena – Ufficio Territoriale del Governo, dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e dalla Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno. L’appuntamento venerdì 15 dicembre 2006 a Modena. Sarà presente l’ex Ministro per i rapporti col Parlamento e le riforme istituzionali on. Carlo Giovanardi.

E’ dedicato alla problematica della pubblica amministrazione vista in un’ottica dinamica ed evolutiva il secondo appuntamento dell’anno accademico 2006/2007 del ciclo di seminari “Istituzioni e dinamiche del diritto”, un’iniziativa che vede promotori la Prefettura di Modena – Ufficio Territoriale del Governo e la cattedra di Diritto costituzionale dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e che ha ricevuto il patrocinio della Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno.

L’incontro, che scaturisce da una collaborazione iniziata nel 2004, ha come proprio obiettivo la promozione di rapporti di scambio tra le istituzioni proponenti soprattutto nell’ambito della formazione e dell’aggiornamento professionale e dello sviluppo dell’accoglienza di studenti dell’Ateneo per tirocini formativi presso la sede prefettizia.

“Queste iniziative – commenta il Prefetto dott. Giuseppe Ferorelli – rappresentano un importante momento di snodo tra Istituzioni pubbliche e comunità e sono destinate ad un pubblico eterogeneo: funzionari dell’Amministrazione pubblica statale e territoriale, del mondo produttivo, del credito, dell’associazionismo rappresentativo di categoria e dell’area studentesca. Ribadisco la piena convinzione dell’utilità di occasioni di raccordo tra pubblico e privato nel segno di una sinergia di azioni che vede sempre maggiori e più frequenti fasce di sovrapposizione e interazione tra aree non sempre in rapporto fra loro. Un ringraziamento particolare all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, nella persona del Rettore prof. Gian Carlo Pellacani per la sensibilità e la disponibilità sempre mostrate nel favorire tali iniziative e un apprezzamento particolare a coloro i quali hanno curato gli aspetti organizzativi, primo fra tutti il prof. Aljs Vignudelli. Grazie anche ai sostenitori Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banco Popolare di Verona e Novara, Unicredit Banca, Camera di commercio e Confindustria di Modena. E grazie anche alla Fondazione Collegio San Carlo per aver messo a disposizione le proprie strutture”.

Fissata per venerdì 15 dicembre 2006 alle ore 9.00 e ospitata presso il Teatro della Fondazione Collegio S. Carlo (via S. Carlo 5) a Modena, la giornata dal titolo “Dalla amministrazione come apparato di servizio all’amministrazione come struttura sussidiaria” si concentrerà sul tema dell’amministrazione intesa come servizio alla collettività, che nelle sue varie declinazioni ha caratteristiche molto più estese del concetto di decentramento amministrativo.

“L’evoluzione dell’ordinamento sotto il profilo organizzativo e funzionale – dichiara il prof. Aljs Vignudelli, ordinario di diritto costituzionale dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – viene influenzata dalla sussidiarietà sia per quanto concerne l’estensione ed il significato del concetto, sia in relazione alla sua ricostituzione come precetto propriamente giuridico, ovvero come clausola di mero indirizzo politico. Ne discendono una serie di corollari problematici che in ultima analisi, vanno a convergere verso un unico interrogativo di fondo: in un ordinamento in cui la divisione del lavoro è strutturata per competenze, in quale misura il precetto della sussidiarietà è compatibile con la separazione dei poteri?”.

Alla giornata di lavori parteciperanno alcuni dei più noti ed autorevoli interpreti del diritto, docenti dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia e di altri Atenei italiani. Ospite atteso sarà l’on. Carlo Giovanardi, già Ministro per i rapporti col Parlamento e le riforme istituzionali, che interverrà, per i saluti di rito prima dell’apertura dei lavori, assieme al Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, prof. Gian Carlo Pellacani e al Prefetto di Modena dott. Giuseppe Ferorelli.

Il programma della giornata continuerà con una scaletta molto densa di contributi.

Toccherà al prof. Aljs Vignudelli introdurre e presiedere la sessione mattutina, che avrà inizio con il contributo del prof. Giuseppe Morbidelli dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” su “Stato democratico e modelli di amministrazione”; prof. Franco Bassanini dell’Università degli Studi Roma “La Sapienza” su “Indirizzo politico ed attività amministrativa”; prof.ssa Michela Manetti, docente dell’Università degli studi di Siena che parlerà de “L’attività amministrativa di regolazione” e prof. Antonello D’Atena dell’Università degli Studi Roma “Tor Vergata” che darà il suo contributo su “Le competenze amministrative locali tra legalità e sussidiarietà”.

Ad aprire e presiedere la sessione pomeridiana sarà il prof. Michele Scudiero dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, che precederà gli interventi svolti da: prof. Beniamino Caravita dell’Università degli Studi di Perugia su “Amministrazioni autonome e amministrazioni decentrate”; prof. Francesco De Leonardis dell’Università degli Studi di Macerata su “Attività amministrativa indiretta ed esternalizzazione dei servizi”; prof. Antonio Carullo dell’Università di Bologna su “La finanza di progetto (aspetti giuspubblicistici)”; prof. Andrea Mora dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia su “La finanza di progetto (aspetti privatistici: le garanzie)”; prof. Aristide Police dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” “ La c.d. autoamministrazione dei privati: la dichiarazione d’inizio attività ” e prof. Maurizio Torregiani, Direttore Generale CNA di Modena “ Sportello delle attività produttive”.

Google+
© Riproduzione Riservata