• Google+
  • Commenta
11 dicembre 2006

Verona: Rivivere due personaggi storici attraverso le pagine di un libro

Rivivere due personaggi storici attraverso le pagine di un libro. E’ questo l’obiettivo della raccolta “Matthias e Werner von der Schulenburg, la

Rivivere due personaggi storici attraverso le pagine di un libro. E’ questo l’obiettivo della raccolta “Matthias e Werner von der Schulenburg, la dimensione europea di due aristocratici tedeschi” che sarà presentata domani, martedì 12 dicembre alle 17.30 nella sede della Provincia di Verona – Loggia Fra’Giocondo in Piazza dei Signori.
Il volume raccoglie gli atti del convegno storico internazionale “La spada e la penna”, tenutosi a Verona il 17 ottobre 2003, nell’ambito del progetto “Una città da amare. Verona nella storia e nella letteratura delle città gemellate”. Curato da Francesco Vecchiato, professore di Storia Contemporanea dell’Università di Verona, il libro raccoglie i contributi di diversi studiosi tra i quali Ferdinando Marcolungo, docente di filosofia alla facoltà di Lettere e filosofia dell’ateneo scaligero, Walter Busch, della facoltà di Lingue e Letterature straniere e Antonella Gargano, ordinario di letteratura tedesca all’Università di Macerata. Durante la presentazione si parlerà anche del monumento eretto in onore dei due aristocratici tedeschi ad opera dell’architetto Raffaele Ponente, situato nel cortile del Palazzo del Capitano.
“Matthias von der Schulenburg fu un personaggio straordinario, comandante supremo delle forze armate della Serenissima, uomo di cultura e d’armi, uno dei pochi cui Venezia abbia dedicato statue ancora vivente” spiega Vecchiato. “La vita e l’attività di Werner von der Schulenburg furono legate all’Italia e l’amore per questa terra è testimoniata da numerosi testi volti ad illustrarla e cantarla. In particolare amò con intensa passione Verona, tanto da esprimere il desiderio che il suo cuore potesse riposare nella città scaligera”.

Google+
© Riproduzione Riservata