• Google+
  • Commenta
24 dicembre 2006

Volare all’Università degli Studi della Basilicata

Il Dipartimento di Architettura e Pianificazione dei Trasporti (D.A.P.I.T.) dell’Università degli Studi della Basilitata ha riproposto un alletIl Dipartimento di Architettura e Pianificazione dei Trasporti (D.A.P.I.T.) dell’Università degli Studi della Basilitata ha riproposto un allettante progetto aeroportuale che serve ad aumentare il traffico delle merci e delle persone da e per la Lucania.
Potenza è stata la città oggetto dell’idea. Essa lascerebbe allo scalo di Pisticci lo smistamento del traffico-merci per accaparrarsi i voli-passeggeri. Nonostante la bocciatura della proposta, da parte dell’E.N.A.C. (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile), a causa di carenze tecniche di sicurezza, i ricercatori universitari non abbandonano il piano e si attivano, anzi, nell’identificazione di un’area diversa da quella prescelta (località Piani del Mattino) e che abbia gli elementi necessari all’avviamento dei lavori.
Ad oggi, gli unici due siti aeroportuali di tutta la regione si trovano a Lavello e a Grumento Nova, utilizzati per accogliere solo un traffico limitato di merci e di passeggeri.
Grazie ad un finanziamento di otto milioni di euro, promosso dalla Regione e dal Ministero, i lavori dello scalo di Pisticci comunque continuano. Ma è bello sapere che le idee per un futuro migliore del nostro Sud sono in fermentazione e che, queste, partoriscano del grembo delle università di casa nostra. Speriamo che non rimangano solamente delle belle parole.

Google+
© Riproduzione Riservata